sabato 25 febbraio 2017

Review of the Week #173 Nel buio - Rossella Romano

Buon pomeriggio a tutti! Come state? Spero bene!
Oggi non so se sarò in casa, per cui sto programmando il post di venerdì sera! Forse andrò a fare una passeggiata al centro di Roma con la mia famiglia e non! In realtà molti andranno per cercare di catturare i pokemon e molti altri no ù.ù (ditemi che anche voi avete amici che vanno in giro a cercare i Pokemon, ditemi che non sono solo i miei <.<)! Voi cosa farete, invece? Speriamo piova almeno non devo andarci XD Vi lascio al post :3


Review of the Week è una rubrica a cadenza settimanale, postata solitamente il sabato, nella quale si recensisce un determinato libro letto in precedenza, con annessa votazione.

Questa settimana: Nel buio di Rossella Romano






Titolo Nel Buio: Racconto d'atmosfera 
Autore Rossella Romano
Prezzo 0,99 €
Dati 72 pp.; eBook
Cristina trascorre i primi giorni di settembre riordinando la secolare casetta di montagna ricevuta in eredità da una anziana prozia. Ancora non ha deciso se tenerla o venderla: il borgo di cui fa parte è abitato soltanto in estate e la ragazza, ogni sera, si sente obbligata a tornare in città. Non è ancora riuscita a trascorrere una sola notte là dentro, e le sembra impossibile viverci in totale solitudine, come sua zia Terzilia faceva da anni. Niente, infatti, nemmeno la rassicurante presenza dei suoi due animali, un cane e una gatta, riesce a smorzare il lieve senso di disagio che s’impadronisce di lei ogni volta che si affaccia alle finestre che danno sul bosco, reso lugubre dall’autunno imminente. 
Finché, la prima di una serie di lettere di amore, del tutto in contrasto con l’immagine di fiera indipendenza della prozia, la costringe, con un incanto sottile, ad attendere la mezzanotte per leggere la successiva… 


La mia recensione:
Cristina ha ereditato casa da sua zia e ha deciso di trascorrerci un po' di tempo per sistemare. In un baule trova delle lettere datate proprio nel giorno in cui sta leggendo. All'inizio, crede che si tratti di lettere tra sua zia e un amore passato, ma ben presto si renderà conto che forse non è così...
Mi sono trovata a leggere questo libro senza troppe aspettative, è vero, però mi sono dovuta ricredere. 
Il libro è più un racconto, in quanto è composto da meno di 100 pagine, ed è scritto in un modo molto semplice, rendendo il tutto scorrevole. Ma non è solo questo, infatti, è anche e soprattutto merito della storia che si fa sempre più interessante. In realtà, scrivere una recensione è quasi una cosa eccessiva per questo racconto, ma proverò a farlo...
Cristina è una ragazza un po' solitaria, non ha troppi amici se  non la sua migliore amica che sente per email, e i suoi fidati compagni a quattro zampe. La sua vita è monotona, almeno fino a quando non trova delle lettere, lettere che scoprirà molto importanti, molto inquietanti anche; lettere che le faranno tornare in mente ricordi lontani e che le cambieranno la vita. Sarà difficile per lei capire cosa vuole e la decisione che deve prendere non è affatto semplice...
In verità, del passato della protagonista conosciamo molto poco, quasi nulla, ma tutto ci che sappiamo è ciò che avviene dall'inizio del libro. Per questo motivo, ma anche per le poche pagine di cui è composto, non è approfondito nei personaggi, nè troppo nei sentimenti.
Tutto sommato, però, mi è piaciuto.
Ho apprezzato la storia, molto particolare e adatta al periodo di Halloween in cui l'ho letto. Scorre bene ed è intrigante e misteriosa.
Insomma, mi ha sorpresa positivamente e penso che la ricorderà con piacere.
Vi consiglio di leggerlo se volete qualcosa di misterioso ma non troppo!


La mia votazione: 
 Bello!



Con questo è tutto! Come sempre sono stata breve. ma stavolta sono giustificata! La storia era davvero breve e dirvi altro sarebbe stato davvero troppo per non rovinarvi la sorpresa! Infatti, per me, è stato un crescendo di curiosità e, come spesso ripeto, vorrei che avvicinandovi alla lettura, anche voi provaste sorpresa e quant'altro! Per me non c'è cosa più bella dello scoprire, pagina dopo pagina, l'evolversi della storia e non sapere già cosa aspettarsi, aspettando che ciò accada! Mi sono spiegata? Spero di sì xD Voi avete letto questa storia? La conoscevate? Vi ho fatto venire un po' di curiosità?
Se volete fatemelo sapere :3 Altrimenti ci sentiamo domani!
Ika.

venerdì 24 febbraio 2017

OSCAR 2017: I miei pronostici + ricetta biscotti Oscar!

Buon pomeriggio a tutti! Come state?
Ho notato che anche voi, come me, non adorate proprio il Carnevale! L'ho potuto appurare perchè non ci sono state molte visualizzazioni, nè commenti, questi del tutto! Quindi, non so bene se il prossimo anno riproporrò la cosa! Magari farò post solo con le mie ricettine, perchè quelle, per ogni festività, non possono proprio mancare ù.ù Giusto? Spero che almeno quelle vi piacciano e vi facciano piacere! Cosa farete oggi? Io assolutamente non ne ho idea xD Comunque ora vi lascio al post ^_^


I miei vincitori, ovviamente, saranno quelli scritti con un colore diverso e in grassetto! E lunedì, scopriremo i vincitori e vedremo quanti ne avrò indovinati!

Miglior film
Arrival
La battaglia di Hacksaw Ridge (Hacksaw Ridge)
Hell or High Water
Il diritto di contare (Hidden Figures)
La La Land
Lion - La strada verso casa (Lion)
Moonlight


Miglior regia
Damien Chazelle - La La Land
Barry Jenkins - Moonlight
Kenneth Lonergan - Manchester by the Sea
Denis Villeneuve - Arrival
Mel Gibson - La battaglia di Hacksaw Ridge (Hacksaw Ridge)


Miglior attore protagonista
Casey Affleck - Manchester by the Sea
Andrew Garfield - La battaglia di Hacksaw Ridge (Hacksaw Ridge)
Ryan Gosling - La La Land
Viggo Mortensen - Captain Fantastic
Denzel Washington - Barriere (Fences)

Miglior attrice protagonista
Isabelle Huppert - Elle
Ruth Negga - Loving
Natalie Portman - Jackie
Emma Stone - La La Land
Meryl Streep - Florence (Florence Foster Jenkins)



Miglior attore non protagonista
Mahershala Ali - Moonlight
Jeff Bridges - Hell or High Water
Lucas Hedges - Manchester by the Sea
Dev Patel - Lion - La strada verso casa (Lion)
Michael Shannon - Animali notturni (Nocturnal Animals)



Miglior attrice non protagonista
Viola Davis - Barriere (Fences)
Naomie Harris - Moonlight
Nicole Kidman - Lion - La strada verso casa (Lion)
Octavia Spencer - Il diritto di contare (Hidden Figures)
Michelle Williams - Manchester by the Sea


Migliore sceneggiatura originale
Damien Chazelle - La La Land
Kenneth Lonergan - Manchester by the Sea
Taylor Sheridan - Hell or High Water
Efthymis Filippou e Yorgos Lanthimos - The Lobster
Mike Mills - 20th Century Women



Migliore sceneggiatura non originale
Barry Jenkins e Tarell McCraney - Moonlight
Eric Heisserer - Arrival
Luke Davies - Lion - La strada verso casa (Lion)
August Wilson - Barriere (Fences)
Allison Schroeder e Theodore Melfi - Il diritto di contare (Hidden Figures)


Miglior film straniero
Land of Mine - Sotto la sabbia (Under sandet), regia di Martin Zandvliet (Danimarca)
En man som heter Ove, regia di Hannes Holm (Svezia)
Il cliente (Forushandeh), regia di Asghar Farhadi (Iran)
Tanna, regia di Martin Butler e Bentley Dean (Australia)
Vi presento Toni Erdmann (Toni Erdmann), regia di Maren Ade (Germania)


Miglior film d'animazione
Zootropolis (Zootopia), regia di Rich Moore e Byron Howard
Oceania (Moana), regia di John Musker e Ron Clements
Kubo e la spada magica (Kubo and the Two Strings), regia di Travis Knight
La tartaruga rossa (La Tortue Rouge), regia di Michaël Dudok de Wit
La mia vita da Zucchina (Ma vie de Courgette), regia di Claude Barras



Miglior fotografia
Linus Sandgren - La La Land
Bradford Young - Arrival
Greig Fraser - Lion - La strada verso casa (Lion)
James Laxton - Moonlight
Rodrigo Prieto - Silence

Miglior scenografia
Patrice Vermette e Paul Hotte - Arrival
Stuart Craig e Anna Pinnock - Animali fantastici e dove trovarli (Fantastic Beasts and Where to Find Them)
Jess Gonchor e Nancy Haigh - Ave, Cesare! (Hail, Ceaser!)
Sandy Reynolds-Wasco e David Wasco - La La Land
Guy Hendrix Dyas e Gene Serdena - Passengers


Miglior montaggio
Tom Cross - La La Land
Joi McMillon e Nat Sanders - Moonlight
John Gilbert - La battaglia di Hacksaw Ridge (Hacksaw Ridge)
Joe Walker - Arrival
Jake Roberts - Hell or High Water



Miglior colonna sonora
Mica Levi - Jackie
Justin Hurwitz - La La Land
Dustin O'Halloran e Hauschka - Lion - La strada verso casa (Lion)
Nicholas Britell - Moonlight
Thomas Newman - Passengers


Miglior canzone
Audition (The Fools Who Dream) (Justin Hurwitz, Benj Pasek e Justin Paul) - La La Land
Can't Stop the Feeling! (Justin Timberlake, Max Martin e Karl Johan Schuster) - Trolls
City of Stars (Justin Hurwitz, Benj Pasek, Justin Paul) - La La Land
The Empty Chair (J. Ralph e Sting) - Jim: The James Foley Story
How Far I'll Go (Lin-Manuel Miranda) - Oceania (Moana)


Migliori effetti speciali
Deepwater - Inferno sull'oceano (Deepwater Horizon)
Doctor Strange
Il libro della giungla (The Jungle Book)
Kubo e la spada magica (Kubo and the Two Strings)
Rogue One: A Star Wars Story



Miglior sonoro
Andy Nelson, Ai-Ling Lee e Steve A. Morrow - La La Land
David Parker, Christopher Scarabosio e Stuart Wilson - Rogue One: A Star Wars Story
Kevin O'Connell, Andy Wright, Robert Mackenzie e Peter Grace - La battaglia di Hacksaw Ridge (Hacksaw Ridge)
Bernard Gariépy Strobl e Claude La Haye - Arrival
Greg P. Russell, Gary Summers, Jeffrey J. Haboush e Mac Ruth - 13 Hours: The Secret Soldiers of Benghazi


Miglior montaggio sonoro
Sylvain Bellemare - Arrival
Wylie Stateman, Renée Tondelli - Deepwater - Inferno sull'oceano (Deepwater Horizon)
Robert Mackenzie, Andy Wright - La battaglia di Hacksaw Ridge (Hacksaw Ridge)
Ai-Ling Lee, Mildred Iatrou Morgan - La La Land
Alan Robert Murray, Bub Asman - Sully


Migliori costumi
Joanna Johnston - Allied - Un'ombra nascosta (Allied)
Colleen Atwood - Animali fantastici e dove trovarli (Fantastic Beasts and Where to Find Them)
Consolata Boyle - Florence (Florence Foster Jenkins)
Madeline Funtaine - Jackie
Mary Zophers - La La Land



Miglior trucco e acconciatura
Eva Von Bahr e Love Larson - En man som heter Ove
Joel Harlow e Richard Alonzo - Star Trek Beyond
Alessandro Bertolazzi, Giorgio Gregorini e Christopher Nelson - Suicide Squad



Miglior documentario
13th, regia di Ava DuVernay
Fuocoammare, regia di Gianfranco Rosi
I Am Not Your Negro, regia di Raoul Peck
Life, Animated, regia di Roger Ross Williams
O.J.: Made in America, regia di Ezra Edelman


Miglior cortometraggio documentario
4.1 Miles, regia di Daphne Matziaraki
Extremis, regia di Dan Krauss
Joe's Violin, regia di Kahane Cooperman
Watani: My Homeland, regia di Marcel Mettelsiefen
The White Helmets, regia di Orlando von Einsiedel



Miglior cortometraggio
Ennemis intérieurs, regia di Sélim Azzazi
La Femme et la TGV, regia di Timo von Gunten
Silent Nights, regia di Aske Bang
Sing, regia di Kristóf Deák
Timecode, regia di Juanjo Giménez Peña



Miglior cortometraggio d'animazione
Blind Vaysha, regia di Theodore Ushev
Borrowed Time, regia di Andrew Coats e Lou Hamou-Lhadj
Pear and Cider Cigarettes, regia di Robert Valley
Pearl, regia di Patrick Osborne
Piper, regia di Alan Barillaro


E ora voglio lasciarvi ad una ricettina semplicissima che ho utilizzato lo scorso anno per la serata degli Oscar, per rendere l'atmosfera ancora più magica! Si tratta di una pasta frolla vegana e spero possa piacervi!

BISCOTTI OSCAR
Ingredienti:
150 g farina
35 g zucchero di canna
1/2 cucchiaino bicarbonato
20 g olio di semi
65 ml latte di soia
succo di 1/2 limone

Procedimento:
Amalgamate la farina con lo zucchero e il lievito. Poco alla volta aggiungere l'olio e il latte, continuando a mescolare. Impastare bene, formando un composto abbastanza morbido. Ora ponete il vostro panetto nella pellicola trasparente e fatelo riposare per circa mezz'ora in frigo.
Intanto potete creare la vostra formina. Ovviamente, almeno qui in Italia, non esistono stampini a forma di Oscar, per cui, vi basta disegnarla su un foglio e ritagliare la sagoma. Trascorso il tempo di riposo, stendete la sfoglia non troppo sottile. Mettete la vostra sagoma sulla pasta e ritagliate i bordi. Avrete così creato i vostri Oscar! Poi, create, con un coppapasta tondo, delle formine, che andrete a tagliare al centro per formare la vostra base dei biscotti. Ora non vi resta che infornarli (come vedete, ci sono anche le stelline, ma ve ne parlerò successivamente!)
Prima però, spennellateli con dell'acqua o del latte e spolverizzateli con un po' di zucchero a velo, per renderli più "brillanti".
Ovviamente la cottura dipende un po' da ciò che andremo ad utilizzare. La temperatura è sempre quella dei 180° ma il tempo, in questo caso, non arriverà ai 20 minuti.
Non saranno perfetti, ma io sono rimasta soddisfatta sia dal gusto che dalla forma! E, se avete intenzione di fare un buffet, per la notte più stellata dell'anno, questi non potranno mancare!



Per cui, per questo post è tutto! Non so se, come me, siete amanti degli Oscar, e dato che, se non ricordo male, lo scorso anno non ho dedicato nulla a questi premi, ho pensato di rimettermi in carreggiata e farlo oggi, perchè, come ripeto, io li adoro! Quest'anno sono a dieta, quindi spero di non mangiare nulla, però solitamente facciamo un buffet vero e proprio, e penso che vi farò vedere nell'eventuale post dei vincitori! Voi guarderete le premiazioni o vi andrete a leggere i vincitori il giorno dopo? Oppure non andrete minimamente a guardarli? xD Se vi va fatemi sapere, sarei curiosa di scoprire se fanno parte anche delle vostre passioni! Altrimenti ci sentiamo domani!
Buona serata!
Ika.

giovedì 23 febbraio 2017

SPECIALE CARNEVALE #2 Eventi in Italia, dolci tipici e Castagnole al forno!

Sono tornata! Contenti? :D Probabilmente no, o la cosa vi è del tutto indifferente, penso xD
Comunque cosa state facendo? Al momento credo di stare guardando qualche serie tv arretrata o cose del genere! Oggi non penso uscirò perchè non sono al top! Anyway. essendo oggi giovedì grasso, ho deciso di pubblicare la seconda puntata (la terza e ultima arriverà domenica) del Carnevale, in modo che per martedì grasso, ultimo giorno della festa, abbiate tutte le idee! :D Vi lascio ora al post sperando che sia qualcosa di carino e che possa piacervi :3


Ed eccoci qui al secodo appuntamento sul Carnevale! Oggi vedremo i posti principali in cui si festeggia in Italia, cosa si mangia e una mia ricettina! :D
Vi va di iniziare?

Le radici della festa di Carnevale sono antichissime. Ed è bello osservare il modo in cui ogni città mischia elementi di sacro e profano, no?

GIOVEDI' GRASSO --> 23 febbraio
CARNEVALE --> 26 febbraio
MARTEDI' GRASSO --> 28 febbraio


IVREA = Il più antico
Il carnevale più antico è a Ivrea (TO) e affonda le sue radici nel Medioevo. La maschera simbolo è Violetta, promessa sposa al suo amato. Il marchese Raineri di Biandrate, però, esigeva il diritto di trascorrere la prima notte di nozze con la sposa al posto del marito. Violetta, uccise il tiranno e divenne l'eroina che conquista la liberta per sé e per il popolo. L'appuntamento più atteso per il carnevale è la battaglia delle arance, che va dalla domenica al martedì grasso. Rievoca la ribellione popolare nei confronti dei tiranni. 



VENEZIA = Il più celebre
Il Carnevale in questa città è famoso in tutto il mondo anche per il mistero che creano le eleganti maschere che si radunano in Piazza San Marco per il volo
dell'angelo, che apre la festa, in cui una colombina si cala con una fune dal campanile. Quest'anno l'appuntamento era per ieri a mezzogiorno. Per i veneziani indossare una maschera significa azzerare l'identità personale e abbandonarsi ad una follia momentanea. Inoltre, sembra che il termine stesso del Carnevale, derivi da un documento ufficiale del Doge di Venezia nel 1094 in cui si tratta di concedere alla popolazione un periodo di festeggiamenti. Proprio in questa città si cominciarono a costruire maschere sin dal 1200. Le maschere tradizionali sono la baùta, travestimento tipico del 1600 composto da maschera bianca, tabarro scuro e copricapo nero. Il medico della peste, il caratteristico nasone a becco di cicogna che riproduce la maschera indossata dai dottori nei periodi di peste.



MARMOLADA = Il più misterioso
Nella provincia di Nuoro, il carnevale è cominciato il 17 gennaio, con la festa dei fuochi per Sant'Antonio Abate. E' uno dei carnevali più misteriosi. Imperdibile, infatti, è la vestizione e il corteo dei Mamuthones, coperti da pelli ovine, con il volto nascosto da maschere di legno nero e sulla schiena un mazzo di campanacci. Sono 12, uno per ogni mese dell'anno.




VIAREGGIO = Il più spettacolare
Perchè? Grazie ai mastodontici carri allegorici di cartapesta, alti oltre 20 metri, realizzati nel corso di tutto l'anno. La tradizione dei carri risale al 1925.Essi
sfilano sui vili del mare durante le domeniche di tutto il mese di febbraio in quelli che si chiamano "Corsi Mascherati", con annessa premiazione del vincitore, che avviene il martedì grasso e si conclude con uno spettacolo pirotecnico. La maschera rappresentativa di questo Carnevale è Burlamacco, creata nel 1930 e composta da una tuta a rombi bianco-rossi, il pompon sulla pancia, la feluca rossa, il mantello nero e la faccia da clown. Fa coppia con Ondina.



Dopo aver visto i Carnevali più importanti in Italia, vediamo anche i dolcetti più famosi! 

"Giovedì grasso, tutte le padelle fan fracasso!"

FRAPPE
Sfrappole, sfrappe, bugie, strufoli, chiacchiere... ogni Regione ha il suo nome! Ma si tratta della frittella più amata di sempre: una sottile pasta di farina e uova, profumata di scorza di limone resa croccante dalla cottura. Una volta cotte, si spolverizzano con tanto zucchero a velo o con un giro di alchermes!

CICERCHIATA

Cugini dei partenopei struffoli che si fanno a Natale, la cicerchiata è tipica di Marche, Umbria, Abruzzo e Molise. E' una sorta di ciambella col buco, realizzata con striscioline di pasta a base di uova, farina, zucchero e liquore all'anice, tagliate a pezzettini che, con la cottura, si gonfiano formando delle palline. Vanno amalgamate con un bel po' di miele caldo. Le versioni sono tante, in base al tipo di miele, all'aggiunta di cacao e confettini colorati, ma anche di frutta secca!

ARANCINI E LIMONCINI

Queste frittelle arrotolate vengono dalla tradizione marchigiana. L'impasto è a base di farina, zucchero, lievito di birra, liquore all'anice e latte. Si fa una sfoglia non troppo sottile dove viene disposto un impasto di zucchero e scorza di arancia e/o limone. Si arrotola il tutto, si taglia e fatte e si cuoce.

CASTAGNOLE
 Farina, burro, zucchero, lievito, uova e limone danno come risultato un classico del Carnevale italiano. Frittelle tonde e morbide cosparse di zucchero, ma anche di miele o alchermes. Di questa ricetta esistono altre varianti, tra cui quelle ripiena di crema pasticcera. Una variante marchigiana, sono invece gli scroccafusi. All'impasto viene aggiunto il liquore all'anice, poi le palline vengono tagliate in due alla sommità e messe a lessare, poi fritte e passate nel miele o nell'archermes.

ZEPPOLE
 Da non confonderle con quelle per la festa del papà, le zeppole sono ciambelline fritte ricoperte di zucchero. Anche qui esistono diverse varianti della ricetta: latte, uova, farina, zucchero, scorza di limone, ma anche patate...

E da voi quali sono i dolci tipici?

Ora, vi propongo una ricettina che ho provato a approvato! :D In casa mia sono fatte per tradizione! Anche se ogni volta cambiamo ricetta! ^_^ Ecco la mia proposta!

CASTAGNOLE VEGAN AL FORNO
Ingredienti:
200 g farina
50 g zucchero di canna
sale q.b.
1 cucchiaio e 1/2 di fecola
1/2 cucchiaino di bicarbonato
scorza di 1 limone grattuggiato
latte di soia q.b.
1 bicchierino di liquore (io ho utilizzato la sambuca una volta e il limoncello un'altra)
Procedimento:
Mettere la farina a fontana in una ciotola e unire al centro l'olio e tutti gli altri ingredienti. Impastare bene. Ovviamente, l'impasto sarà un po' secco, per cui aggiungere un po' di latte (per questo ho scritto q.b.).
Lavorare per bene e formare una palla. Avvolgere nella pellicola trasparente e far riposare in frigo per almeno una mezz'ora. A questo punto lavorare di nuovo, formare delle palline e metterle su una teglia rivestita di carta forno.
Infornare a 200 per circa 8 minuti.


Spero che la ricetta vi sia piaciuta! Semplice, veloce e gustosissima!



Anche per questa puntata è tutto! Vi è piaciuto questo post? Sebbene non mi piaccia così tanto questa festività, come già vi ho detto, ho avuto piacere nel fare questo post perchè è stato interessante leggere e cercare informazioni al riguardo! Inoltre, ho avuto anche l'acquolina in bocca nel vedere le foto di tutti i dolcetti tipici e non solo! Anche ricordare quanto mi erano piaciute le mie castagnole non è stato facile, soprattutto nel periodo di dieta che mi sono autoimposta ù.ù Ora aspetto i vostri commenti, se vi va di lasciarne ^_^ Ci sentiamo domani!
Ika.

Wish Books #176

Buon pomeriggio e buon giovedì! Come state?
Io ho freddino, ma un po' meno del solito dai xD E oggi sono giustificata perchè abbiamo lavato tutta casa e quindi le finestre sono state aperte per molto più tempo del normale ù.ù E ho trovato un modo per sedermi per sentire meno freddo ù.ù Da oggi adotterò questa posizione ogni volta che sentirò dei brividi (ovvero quasi sempre! xD) Voi cosa mi raccontate? Io non so bene... stamattina ho terminato No tomorrow e mi mancherà perchè è una serie carinissima e leggera! Ora vi lascio al post :3


Wish books è una delle rubriche preferite dal blog. Viene pubblicata ogni giovedì e ha lo scopo di far conoscere la lista dei libri dei desideri. Ogni settimana vengono proposti tre titoli.








Titolo  Il principe vampiro. Sinfonia di sangue
Autore Christine Feehan
Prezzo € 14,90
Dati 2015; 381 p. , Brossura
Editore Newton Compton 
ESBN 9788854178830
Antonietta Scarletti è rimasta cieca a soli sei anni in seguito a un terribile incidente in cui hanno perso la vita i suoi genitori. Dotata di un'incredibile forza d'animo, comunque, ha imparato a convivere con le tenebre ed è diventata una compositrice e una pianista di grande successo: le sue musiche entusiasmano il mondo intero per la loro bellezza e per la passione con cui vengono eseguite. Discendente di una famiglia di sensitivi, Antonietta ha imparato a fare affidamento sugli altri sensi per "vedere" il mondo che la circonda ed è diventata una donna indipendente, concentrata sulla carriera e decisa a non lasciarsi trasportare dai sentimenti. Poi però è arrivato Byron. E venuto per lei, attratto dalla sua musica, ed è diventato la sua ossessione segreta. Tutti lo temono, considerandolo un pericoloso predatore, ma per lei è la fantasia finale, l'amante da sogno. Lui la corteggia, le sussurra che lei è la luce, la salvezza. D'altronde l'ha aspettata un'eternità, e non intende lasciarsi sfuggire la donna che potrebbe essere la sua compagna. Per la vita...




Titolo Ci vediamo su FB
Autore Lavinia Brilli
Prezzo € 0,99
Dati 159 pp.; eBook
Lisa ha superato da un po’ i quaranta e si sente in piena mezza età. Tra supermercato e parrocchia, tra un marito misantropo e un lavoro deprimente, la sua vita è spumeggiante come una coca sgasata. Eppure guardandosi intorno vede gli altri quarantenni in pieno fervore, a caccia di divertimento come adolescenti in ritardo di qualche decennio. 
Mentre lei occupa il suo tempo preparando la merenda agli amici dei figli, le sue uniche due amiche passano da un pub a una discoteca, pubblicando immancabilmente i selfie su Facebook per dimostrare ad amici e conoscenti quanto si divertano. E Lisa è proprio tra quelli che si collegano a Facebook per guardare la vita degli altri dal buco della serratura, senza mai pubblicare niente (chi vorrebbe guardare le foto di una consulta scolastica o di una serata davanti alla tv?)
L’annuncio della visita di sua cugina Diana, regina delle serate milanesi e desiderosa di conoscere la vita notturna della provincia, getta Lisa nella disperazione e la costringe a cercare un modo per allargare il suo giro di amicizie.
Dopo aver tentato di tutto, Lisa ha un’illuminazione e architetta un piano per rendere la sua vita più interessante proprio con l’aiuto di Facebook, ma imbranata com’è le sarà difficile evitare figuracce e camminare in equilibrio sul filo delle bugie.
E adesso anche il rischio di perdere il marito è dietro l’angolo… 




Titolo Beauty
Autore Sheri S. Tepper
Prezzo 12.05 €
Dati 31 dicembre 1992; 463 pp.; Copertina flessibile
Editore Spectra Special Editions
Lingua Inglese
ISBN 978-0553295276
In Beauty, l'autrice allarga il suo territorio, con una storia che evoca la richezza delle favole e delle fiabe. Attingendo alla favola de "La bella addormentata", Beauty è un romanzo che si muove tra amore e perdita, speranza e disperazione, magia e natura. Situato su uno sfondo incantato e spaventoso, la storia inizia con la maledizione di una zia cattiva che affliggerà una giovane donna chiamata Beauty nel giorno del suo sedicesimo compleanno. Anche se Beauty è in grado di eludere la tragedia, presto finisce per trovarsi imbarcata in un'avventura con enormi conseguenze. Quindi diventa chiaro che questo mondo incantato, un posto totalmente diverso dal nostro mondo, è in pericolo e deve essere salvato prima che sia troppo tardi.






Ed ecco qui le mie tre proposte! Anche per stavolta posso ritenermi soddisfatta, in quanto sono riuscita a darvi tre titoli abbastanza diversi tra di loro, per genere e per storia! Per cui la cosa mi rende ovviamente contenta, soprattutto perchè così spero di riuscire ad accontentarvi di più, e mi auguro sia così ù.ù Voi cosa dite? Conoscete questi libri? Li avete letti? Credete che siano letture interessanti  meglio lasciarle perdere? Mi spiace che l'ultimo libro, quello in lingua, pur essendo uscito tanti anni fa, non sia stato ancora tradotto... o sbaglio? Se volete fatemi sapere :3 Mi piacerebbe conoscere le vostre opinioni! :D Buona serata! Forse ci sentiamo più tardi!
Ika.

mercoledì 22 febbraio 2017

Novità in libreria e non! #151

Buon pomeriggio a tutti! Come state?
Io oggi non al meglissimo, ma va bene così, tranquilli! Cioè è una cosa normalissima, quindi non è che ci sia da preoccuparsi xD E non penso nemmeno che qualcuno si possa preoccupare per me, sinceramente ù.ù Che dirvi? Oggi non so cosa farò, ma credo che rimarrò a casa al caldo dato che non sono al massimo e il freddo che sentirei sarebbe più del mio solito xD Voi invece che farete? Se vi va rendetemi partecipi, altrimenti vi lascio al post :3


Novità in libreria e non! è una rubrica a cadenza saltuaria (solitamente settimanale e postata il mercoledì). Ogni qualvolta che viene postata, verranno presentate nuove uscite, novità e concorsi libreschi, libri di scrittori emergenti, ecc.. tutto scelto secondo il mio gusto personale.






MONDADORI
Titolo La mia vita non proprio perfetta
Autore Sophie Kinsella
Prezzo   € 20,00
Dati 14 febbraio 2017; 348 pp.; Cartonato con sovraccoperta
Traduttore Stefania Bertola
ISBN 9788804674092
Katie è una ragazza di campagna di ventisei anni il cui sogno è diventare una londinese con la L maiuscola. Adora la vita della grande metropoli scintillante, ma il punto è che non se la può permettere. Come tante persone della sua età fa fatica ad arrivare alla fine del mese, anzi della settimana, tra stage mal pagati e lavori a termine è sempre a corto di soldi, vive in uno spazio minuscolo in coabitazione con altri ragazzi con cui non va esattamente d'accordo, si veste solo con abiti presi al mercato, mangia come un uccellino, ma nonostante tutto ciò resiste. Katie fa credere a tutti di avere una vita fantastica postando su Instagram foto patinate e modaiole, ma la verità è tristemente un'altra. Lei vorrebbe diventare come Demeter, anzi essere Demeter, la sua responsabile nella famosa agenzia di marketing in cui ora lavora, una quarantenne realizzata nella professione e nella vita, piena di glamour, sicura di sé e molto egocentrica. Ma quando improvvisamente Katie rimane di nuovo senza lavoro, è costretta a tornare a vivere dai genitori nel Somerset. Mortificata, vede svanire il suo sogno di carriera, ma ancora non sa che la partita è tutta da giocare. La mia vita non proprio perfetta è una commedia agrodolce che gioca con grande arguzia sul tema dell'apparire. Quante persone al mondo cercano di dare un'immagine di sé che non corrisponde affatto a quella vera, soprattutto sui social? Ancora una volta Sophie Kinsella dimostra un talento e una sensibilità ineguagliabili nel raccontare storie con grande empatia e ironia.



NEWTON E COMPTON

Titolo Wedding Girl
Autore Raffaella V. Poggi
Prezzo   € 3,99
Dati febbraio 2017; 336 pp.; eBook
ISBN 978-88-227-0512-9 
Eric Nolan è un uomo molto sicuro di sé, convinto di avere tutti in pugno: dalle ceneri delle attività di famiglia ha creato la NETline, la nuova realtà nel mondo dell’intrattenimento digitale. Ora si trova in un momento delicato e non può permettere a nessuno di intromettersi nei suoi affari. L’imprevisto, tuttavia, è dietro l’angolo: si chiama Charlotte McGraw, bionda e bellissima prostituta d’alto bordo, pronta a mandare a monte il matrimonio di suo fratello Noah con Jade Kanakis, la figlia del “re dello yogurt” e finanziatore generoso della NETline.
Ma quando Eric cerca di togliere di mezzo Charlotte, ecco che i guai entrano nella sua vita…

  

Titolo Mille notti di te e di me
Autore Laura Gay
Prezzo   eBook  € 4,99 
             Cop. rigida  € 7,90
Dati febbraio 2017; 320 pp.
ISBN 978-88-227-0088-9 
Eva Massa, una ventenne genovese, è completamente al verde. Deve trovare al più presto un modo per potersi mantenere e completare gli studi universitari. Alla soluzione sembra aver pensato la sua amica Fiamma, intraprendente e audace, che a sua insaputa mette la foto di Eva su un sito per accompagnatrici di lusso. E la sua chioma rossa non passa inosservata... La proposta più allettante arriva da un ricco uomo d’affari londinese: cinquantamila euro in cambio di un weekend insieme a lui a Londra. Eva all’inizio rifiuta, poi la curiosità e il fascino di Brian Armitage hanno il sopravvento sul buonsenso, e la ragazza accetta, a patto di non dover fare sesso con lui. Ma quando Brian ed Eva si vedono, l’attrazione tra loro è palpabile. E dopo una giornata trascorsa a fare shopping nelle più belle vie londinesi, Eva cede alla tentazione. E il sesso tra di loro non sarà affatto soft… 



SALANI EDITORE
Titolo Fairy Oak – Capitan Grisam e l’amore
Autore Elisabetta Gnone  
Dati 23 febbraio 2017; 256 pp.; Cartonato 
ISBN 9788869183577 
In una grotta segreta, nascosta fra le cascate ghiacciate dall’inverno, cinque giovani amici aprono un antico baule e liberano una storia che per molti anni era stata chiusa e dimenticata, volutamente dimenticata! Un mistero avvolge il passato di colui che diceva d’essere un comandante valoroso e toccherà a  Vaniglia e Pervinca e al giovane mago Grisam, alla buffa Flox, e all’intera Banda del Capitano scoprire la verità su William Talbooth. Pochi indizi, inattese scoperte e laconici ricordi aiuteranno i ragazzi a ricomporre i pezzi di un passato sepolto che a tratti appare oscuro e addirittura spaventa. Eppure, l’immagine che lentamente si ricomporrà davanti agli occhi meravigliati delle gemelle e dei loro compagni, ciò che esce dalla nebbia del mistero, sembra avere gli occhi e il sorriso dell’amore. Chi era davvero il Capitano? E da chi stava tornando quando la sua nave ha fatto naufragio davanti alle coste del villaggio fatato? E perché da quando il baule è stato aperto tutti sembrano avere una storia d’amore da raccontare? Il finale è lieto, ma non privo di sorprese e una soprattutto farà battere il cuore di Vaniglia...



FRASSINELLI
Titolo Senza amare andare sul mare 
Autore Christian Pastore
Prezzo   Euro 22,00
Dati 21 febbraio 2017; 672 pp.
Catapultati su una gigantesca nave da crociera, quaranta passeggeri disconnessi dal resto del mondo, privi di computer e cellulari, sono tenuti solo a compilare un diario cartaceo. Oltre a riportare gli avvenimenti di bordo, i passeggeri sono liberi di lasciarsi andare alla memoria, raccontando quegli episodi che nel bene o nel male hanno reso ognuna delle loro vite qualcosa di peculiare. Ma perché sono lì? E quella lunga vacanza coatta è destinata a concludersi prima o poi? La nave prosegue in mare aperto, il carburante continua a non mancare. Non ci sono tuttavia quegli scali che di norma caratterizzano le crociere e nessuno, neanche in lontananza, riesce ad avvistare una qualsiasi terra emersa. Uomini, donne, giovani, vecchi, professionisti, disoccupati, artisti, truffatori, mistici, mitomani: di diario in diario i resoconti personali s’intrecciano e si contaminano, finché tutto non sembra confluire verso un fantomatico deus ex machina che nessuno ha mai visto e che, forse, manovra i protagonisti dalle viscere di uno scafo ben più profondo di quanto si possa immaginare. Chi andrà a cercarlo, scoprirà a proprie spese che lo scafo scende giù, sempre più giù. Fin nell’abisso.



GIUNTI
Titolo L’ultimo dipinto di Sara De Vos 
Autore Dominic Smith
Prezzo   Euro 16,00
Dati 22 febbraio 2017
Un raro dipinto del Seicento lega tre vite, in tre continenti diversi nell’arco di tre secoli. Amsterdam, 1631: Sara De Vos è una delle pochissime donne che dipinge in esterno. E c’è un’immagine che, dopo la perdita della figlioletta, la ossessiona: una giovane ragazza che, sul limitare di un bosco di betulle, osserva i pattinatori sul lago ghiacciato. New York, 1957: l’unico dipinto sopravvissuto di Sara De Vos è appeso nella camera da letto di un facoltoso collezionista in crisi matrimoniale, finché Ellie, una talentuosa studentessa di storia dell’arte non viene convinta da un dubbio mercante d’arte a riprodurne una copia. Sydney, 2000: Ellie è ormai un’affermata curatrice e sta proprio allestendo una mostra sulla sua specialità: le pittrici donne del Secolo d’oro. Quando si accorge che stanno arrivando due copie dello stesso quadro di Sara De Vos, si rende conto che la carriera e la reputazione che tanto faticosamente si è costruita negli anni stanno miseramente per crollare.




MONDADORI
Titolo Dodici minuti di pioggia 
Autore Manuela Kalì
Prezzo   Euro 18,00
Dati 21 febbraio 2017; 192 pp.
Alice ha poco più di trent’anni, lavora in uno studio di grafica e vive sola con la sua gatta Bianca. Degli uomini non si fida: il padre l’ha abbandonata quando era ancora una bambina e da allora non ne ha più saputo nulla. Un giorno assiste a un incidente automobilistico in cui perde la vita un giovane uomo, di cui intravede solo la mano sotto il lenzuolo bianco. Non riesce a liberarsi di quest’immagine, finché anche lei ha un incidente in quello stesso luogo e finisce in coma. Il coma è una sorta di dimensione parallela, di mondo rarefatto, sospeso, nel quale Alice incontra l’uomo morto nell’incidente, Andrea, con il quale avverte un’intimità mai provata prima. Quando si risveglia, è avvinta da una nostalgia intollerabile per un amore che non ha mai vissuto, e quando un uomo in carne e ossa le dichiara il suo amore, Alice si trova davanti a un bivio: è possibile vincere la paura e provare a vivere un amore fatto di quotidianità?


Titolo Come se non ci fosse un domani 
Autore Agnès Ledig
Prezzo   Euro 19,00
Dati 21 febbraio 2017; 276 pp.
Romeo fa il pompiere e, nel tentativo di salvare la vita a un bambino imprigionato in un appartamento invaso dalle fiamme, cade dall’ottavo piano di un palazzo e viene ricoverato in condizioni disperate in ospedale. Juliette, infermiera nel reparto di riabilitazione di quello stesso ospedale, ha modo di conoscerlo durante gli interminabili giorni in cui i medici cercano di rimetterlo in sesto dopo l’incidente. Entrambi soffrono. Romeo per non potersi occupare della sorella adolescente, ribelle e fragile che ha bisogno di lui, e Juliette perché da anni cerca invano di avere un figlio, a costo di tenere al suo fianco un uomo che non la rispetta e la tratta spesso male. L’incontro casuale tra queste due persone ferite nel loro intimo, che riescono a trovare nel presente una ragione di vita, sconvolgerà il loro destino e quello di chi hanno intorno. Come se non ci fosse un domani è una bella storia d’amore scritta in modo empatico e sincero. Quello di Agnès Ledig è un universo affettuoso in cui si muovono personaggi fragili e veri che spesso ci assomigliano. L’autrice tende la mano alle persone segnate, e il suo messaggio è che l’amore per la vita deve trionfare su tutto nonostante le difficoltà.



AMAZON PUBLISHING
Titolo Fiori di magnolia
Autore Rosa Ventrella
Prezzo   Euro 9,99
Dati 21 febbraio 2017
Sono gli anni Cinquanta. Nina ha vent’anni e sogna di viaggiare e diventare pittrice, di andare a vivere in Francia e trovare una nuova esistenza lontana da Castro, da una zia amareggiata e da uno zio ambiguo e senza scrupoli. L’amore per il mare salentino non basta a calmare il suo desiderio di altrove. Forse potrà riuscirci Vittorio, il solo in grado di mettere a sopire le sue inquietudini. Ma Vittorio, ossessionato dal sogno di donarle una vita migliore, parte per l’America. Dodici mesi soltanto, le promette, poi tornerà a prenderla, la sposerà e la porterà in Francia. I mesi però diventano anni, e Nina, Ninette come vuole essere chiamata, decide di rialzarsi e continuare a vivere. Parte così per Cressanges, in Francia. E qui decide di vestirsi di una nuova pelle. Finché il passato non torna a sconvolgere la sua pace forse ritrovata…





Questa settimana ho trovato poco (ma neanche troppo, dai!) però spero lo stesso che ci sia qualcosa di carino per voi! Anche se, per stavolta, non credo! Per quanto riguarda Fairy Oak, so che è il quarto volume... E sembra molto carina come storia, dite che, non avendo letto quelli precedenti (in realtà un paio se non tre dovrei averli letti, ma non so se sono la stessa cosa, perchè sono passati anni ormai) possa leggerli comunque? E ne varrà la pena? O è una storia "troppo infantile"? Inoltre, delle altre uscite, cosa mi dite? Vi piacciono? Oppure per stavolta la vostra WL è salva? Se volete, lasciatemi un commento, altrimenti ci sentiamo domani!
Ika. 

martedì 21 febbraio 2017

Top Ten Tuesday #153 Dieci libri che mi sono piaciuti più di quanto avrei pensato!

Buon pomeriggio e buon martedì, come state?
Spero bene, ovviamente! Io vi sto scrivendo presto e ho già tanta fame >.< Ma non è una cosa che vi interessa, in realtà xD Cosa raccontarvi? Non ne ho assolutamente idea ù.ù Vorrei cambiare come persona, vorrei diventare più forte, più sicura, e dare una svolta alla mia vita, smettere di esser ferma, bloccata in questo stato. Ma è una cosa talmente difficile per me ç_ç Non so bene da dove cominciare e ogni volta che sembra vada meglio, accade qualcosa che mi fa ricredere! Ora vi lascio al post, meglio così!


Top ten Tuesday è una rubrica a cadenza settimanale, ovviamente pubblicata il martedì, ideata dal blog The Broke and the Bookish, che implica il pubblicare una lista di 10 elementi in base alla richiesta.

Questa settimana: Ten Books I Loved More Than I Thought I Would (Dieci libri che mi sono piaciuti più di quanto avrei pensato!)





So che ho detto che avrei provato a spiegare le motivazioni, ma anche in questo caso c'è un nesso comune, ovvero si tratta di tutti i libri che mi hanno sorpresa tanto, che ho adorato ma di cui non mi aspettavo così tanto! Alcuni li avete visti e rivisti, qui nel mio angolino, altri no! Se vi va, continuate per vedere i titoli :3


 


 

 


 



Perfetto, anche per questa puntata della rubrica è tutto! Stavolta non è stato tanto difficile scegliere 10 titoli, anzi, ne avrei avuti altri ancora da inserire nella lista! Forse è proprio vero che quando non ci si aspetta tanto, quando non si hanno aspettative superlative, si riesce a godere meglio della lettura e della storia stessa! Spesso, quando mi aspettavo un bel po' dal libro, sono rimasta delusa! Ma credo di aver pubblicato 10 titoli qualche settimana fa, proprio tra i titoli che non ho apprezzato quanto sperassi! Voi che libri inserireste in una lista del genere? :) Se vi va fatemelo sapere con un commento! Buona giornata!
Ika.