Pages

sabato 8 luglio 2017

Review of the Week #192 La cucina dei desideri segreti - Darien Gee

Buon pomeriggio a tutti! Come state?
Io sono dispiaciuta perchè il pan di spagna non è venuto affatto come speravo o come doveva venire >.< Non so perchè, ma quando si tratta di fare torte e cose per altri che non siano la mia famiglia, non vengono mai come vorrei xD Forse mi sale una sorta d'ansia, non saprei! Però spero che i miei amici e, soprattutto mio fratello che è il festeggiato, apprezzeranno! Vi farò sicuramente vedere, perchè se verrà buona vi posterò la ricetta! Ora vi lascio al post :3


Review of the Week è una rubrica a cadenza settimanale, postata solitamente il sabato, nella quale si recensisce un determinato libro letto in precedenza, con annessa votazione.

Questa settimana: La cucina dei desideri segreti di Darien Gee





Titolo La cucina dei desideri segreti
Autore Darien Gee
Prezzo € 11,00
Dati 2013; 397 p., Brossura
Editore Piemme
Traduzione V. Daniele
ISBN 9788856632415
Tutto inizia con un regalo a sorpresa: un dolce, trovato sull'uscio di casa insieme a un biglietto anonimo - "Spero che vi piaccia" - e a uno strano lievito da usare secondo le istruzioni fornite e poi condividere con amici e vicini. Un dono che va dritto al cuore, come fa sempre la gentilezza inaspettata. E così, uno dopo l'altro, gli abitanti di un'intera città s'improvvisano pasticcieri, conquistati da quell'insolita "catena" avviata da chissà chi. Spezzarla non porta sfortuna, se non quella di perdersi l'opportunità di nuove amicizie: perché dietro ogni porta si nasconde una storia da scoprire. Come quella di Julia, che si è chiusa in se stessa dopo un grande dolore di cui non riesce nemmeno a parlare. O quella di Hannah, che non sa che fare della vita dopo la fine del suo matrimonio. O ancora, quella di Madeline, che per qualche motivo inspiegabile ha deciso di ricominciare da quella piccola città, dove ha aperto una sala da tè: un angolo accogliente in cui dispensa le delizie della sua cucina, accompagnate da infusi fragranti. Certo, non sempre cuori infranti e occasioni perdute si possono aggiustare come un piatto a cui manca un po' di sale: a volte, nella vita è necessario ripartire da zero. Ma imparare ad aprire il proprio cuore è già un ottimo inizio.



La mia recensione:
Tutto parte da Julia che riceve, alla porta, un sacchetto con all'interno del lievito madre. Non si sa chi è stato, ma da quel momento tutto comincia a cambiare nella sua vita e in quella di Madeleine e di Hanna, due donne con le quali la vita si intreccerà per non dividersi, si spera, mai più.
Ho trovato questo libro in biblioteca e, oltre alla copertina troppo carina, la trama sembrava interessante! 
Sinceramente non lo conoscevo, ma non è un problema.
Non ho trovato ci fosse particolari momenti di noia, anzi, la storia parte fin da subito in maniera intelligente. Ad iniziare il tutto è Julia, una donna che in passato è stata dilaniata dal dolore e che ancora non ha superato la morte di suo figlio, ma che deve farsi forza per sua figlia e suo marito, anche se non è affatto semplice. In effetti, lo fa solo in parvenza e suo marito lo sa. Ma quando le viene recapitato questo sacchetto di lievito madre, le cose cominciano a cambiare, prendersene cura la fa stare bene e, per uno scherzo del destino, conosce Hanna e Madeleine.
Anche Hanna è in una situazione un po' complicata. Sta cercando di capire se il suo matrimonio è finito e se c'è ancora speranza. Lei spera ce ne sia, perchè senza marito non sa chi è o cosa deve fare; almeno fino al suo incontro con Julia. Madeleine, invece, è una donna sola che vive per il suo piccolo ristorante, che non va neanche troppo bene. 
La vita di queste tre donne di diverse età, con trascorsi e caratteri molto diversi di intreccerà per portare a cambiamenti, soprattutto positivi che faranno capire ai tre personaggi tante cose. 
La narrazione avviene attraverso il punto di vista di tanti personaggi diversi, non solo quelli principali e, per quanto mi riguarda, trovo che sia una scelta particolare.
Il linguaggio utilizzato è semplice e scorrevole. Anche se il libro tratta temi più o meno seri, lo fa con uno spirito di leggerezza. Mi è piaciuta molto questa storia per il modo in cui è scritta e raccontata, per i personaggi e i loro cambiamenti, per la facilità con cui si legge. 
Per cui, vi consiglio questo lettura, particolare e carina!


La mia votazione: 
 Bello!





Questo è tutto! Ho tanto apprezzato questo libro, perchè come ho già detto, tratta dei tempi abbastanza importanti ma con leggerezza, in una maniera che ti fa voler leggere il tutto sempre più, di rimanere attaccata alla storia! Insomma, un buon libro e spero di leggere presto altro dell'autrice :). Inoltre, mi auguro di esser riuscita a farvi capire un po' le mie impressioni, i miei pensieri perchè sapete quanta paura io abbia ogni volta di non riuscire! Detto questo, se vi va, lasciatemi un commentino! Sarei curiosa di conoscere le vostre opinioni! Se tutto va bene ci sentiamo più tardi, ma non prometto nulla! 

Nessun commento:

Posta un commento

Se ti va lasciami un commentino, a me fa sempre piacere sapere cosa pensi! ♥