sabato 13 maggio 2017

Review of the Week #184 Dandelion - Autori Vari

Buon pomeriggio e buon sabato! Da oggi parte la missione: torta segreta per mamma! xD
Come ben sapete domani è la festa della mamma e, come sempre, ho voglia di fare un dolce per l'occasione! Non sarà per niente semplice, non quanto lo sia farlo per mio padre >.< Mia madre ovviamente frequenta sempre la cucina e nascondere le cose sarà un vero casino >.< Però speriamo bene! Male che vada mi sgamerà ma spero apprezzerà comunque il gesto! Voi cos'avete in programma per vostra mamma? Ora vi lascio al post :3


Review of the Week è una rubrica a cadenza settimanale, postata solitamente il sabato, nella quale si recensisce un determinato libro letto in precedenza, con annessa votazione.

Questa settimana: Dandelion di Autori Vari






Titolo Dandelion
Autore Autori Vari
Prezzo Ebook 3.99€
            cartaceo 12€
Dati ebook 27 aprile, cartaceo 4 maggio 2017; 250 pp.
(In collaborazione con: Writer's Dream)
Editore Nativi Digitali Edizioni
Il “Dandelion”, conosciuto  nella  nostra  lingua  come “soffione” o “dente  di  leone”, è  un  fiore da sempre associato ai desideri e alla loro realizzazione.
Per questo motivo è stato scelto come nome di un concorso letterario, organizzato dalla nota community italiana di scrittori “Writer’s Dream” insieme agli autori Moony Witcher, Marilù Oliva, Luca Tarenzi, Francesco Barbi e Gabriele Lattanzio, indirizzato a racconti di genere fantastico.
La presente antologia, di cui metà del ricavato sarà devoluto a fine benefico, raccoglie i dodici testi vincitori del concorso: un piccolo viaggio tra sogni e desideri sospinti dal vento, come i semi del “Dandelion”.
Gli autori e i loro racconti:
Adil Bellafqih –Nel buio
Alessandro Del Linz –Il vortice
Daniele Beccati –La storia dell’ccello dalle piume di mille colori
Daniele Gabrieli –La pistola con centomila pallottole
Gianfranco Piras –Occhi di ametista, testa di corvo
Gloria Bernareggi e Sephira Riva –Sidera
Marco Chifari –La camera segreta
Maria Cristina Robb –Il volo delle aquile
Mattia Zaranto –Il caso Peiz
Miriam Padovan –La vite rossa
Patrizio d’Amico –La stanza
Veronica Tomasiello –Deus ex machina
Il 50% del ricavato dalle vendite sarà versato a sostegno di attività di beneficenza


La mia recensione:
Il Dandelion, conosciuto anche come soffione, è l'elemento che accomuna tutte queste storie; storie fantasy, di fantascienza, che narrano di persone comuni e non. La raccolta è composta da 12 racconti partecipanti e vincitori del concorso organizzato da "Writer's Dream".
Vediamoli nel dettaglio:

-Nel buio: Michele si reputa uno scrittore ma non è ancora riuscita a pubblicare nulla, e per questo si sente un po' un fallito. Sull'orlo del precipizio, però, gli viene offerta la possibilità di esprimere un desiderio e tutto cambia...
Questa, la storia di apertura, mi è piaciuta molto. A volte bisogna stare attenti a ciò che si desidera... Il linguaggio utilizzato è semplice ma funziona e la trama è interessante! Voto: ★★★/
-Il vortice: Kal e Marren si trovano nel deserto alla ricerca dell'oro; si ritrovano, nel loro cammino, a parlare di vira e di morte. Riusciranno nel loro intento?
Non amo le storie ambientate nel deserto, soprattutto se alla ricerca di qualcosa; non ne sono proprio attratta. Però, questa, non è scritto male e lo stile è anche evocativo, ma non è tra le mie preferite! Voto: ★★/
-La storia dell'uccello dalle piume di mille colori: In un regno vi sono due fratelli: il principe nero e il principe bianco. Vi è una pietra lucente che chiama il cuore del mondo, tenuta dal principe nero. Il principe bianco, forse accecato dalla gelosia, vuole quella pietra...
Tendenzialmente avrei adorato una storia del genere eppure non è stato così, non del tutto. Il linguaggio è scorrevole e ho apprezzato molto il finale, ma la trama non mi ha convinta del tutto. Voto: ★★★
-La pistola con centomila pallottole: Il protagonista di questo racconto è un ragazzo che, tutte le notti, lavora con la mente per aiutare tutti i grandi problemi della terra, come gli uragani. La forza di queste persone, è quella di desiderare all'unanimità una determinata cosa. Ci riusciranno?
Probabilmente è stata una delle storie con la trama più particolare e,infatti, leggerla è stato interessante e la curiosità di sapere l'esito c'era sempre. Un linguaggio semplice e funzionale! Voto: ★★★/
- Occhi di ametista, testa di corvo: Saverio evoca un demone, Dantalion, per salvare la sua ragazza che è in stato di trance da tempo. Il demone, però, non sembra voler collaborare ma, forse, non tutto è come sembra...
Anche se sono terrorizzata da demoni e simili, questo racconto non è affatto spaventoso, anzi, a tratti ho trovato Dantalion divertente. Mi è piaciuta molto questa storia perchè, oltre ad essere scritta bene, ha una trama interessante, originale e che ti lascia stupito! Voto: ★★★
- Sidera: La Fata, insieme ad altre creature, evoca personaggi che dovranno portarle un dono, altrimenti il mondo dal quale provengono verrà distrutto. Riusciranno, attraverso viaggi nei vari regni, a donarle una cosa di suo gradimento?
Ad essere onesta, questo racconto mi ha lasciato molto poco. Il linguaggio è semplice e la storia è divisa in capitoli più o meno lunghi. Ecco, mi dispiace, ma non ho molto da aggiungere, ricordo così poco! Voto: ★★/
-La camera segreta: Amber si trova in Egitto ed è sicura di dover fare una scoperta, sente di essere a tanto così. Tra varie peripezie, scontri verbali e tante avventure, ci sarà realmente una scoperta?
Come già accennato per la seconda storia, non adoro libri con queste trame e lo stesso, quindi, vale per questa. Non è pessima, ovviamente, e nel complesso è anche interessante e ben scritta; semplicemente non rientra appieno nei miei gusti. Voto: ★★★
- Il volo delle aquile: Ariel è una ragazza che vive nel suo regno e, in compagnia di Mistra, va spesso in giro per i boschi. Conosce molto bene la natura, infatti. Ma forse la sua non è solo conoscenza, forse dietro c'è qualcosa di molto più grande...
Ricordo questa storia perchè ha quasi tutte le caratteristiche che, solitamente, mi fanno adorare una trama. Purtroppo, anche se gli elementi sono buoni, così come l'idea generale, non mi ha fatto impazzire. L'ho trovato molto carina, questo non lo nego! Voto: ★★★
- Il caso Peiz: Silvie ha sempre desiderato un bambino e, anche se si trova nel futuro, rimanere incinta non è semplice. Quando le viene proposto di essere la prima donna a partorire una nuova specie ne è entusiasta. Eppure, si sa, spesso ciò che è diverso, non viene visto di buon occhio.
Mi è piaciuta questa storia perchè è ben scritta. L'idea di fondo è abbastanza originale. Ero sempre curiosa di conoscere la fine e non ne sono rimasta delusa! Voto: ★★★/
-La vite rossa: Il protagonista di questo racconto è un uomo che adora l'arte e ama dipingere, solitamente fa sue versioni dei quadri famosi, soprattutto quelli di Munch. Un giorno, però, gli viene l'ispirazione e comincia a dipingere un uomo e una donna avvolti dalla passione. Ma sente che qualcosa gli manca per raggiungere la perfezione...
Questo racconto è scorrevole e scritto in modo semplice. Mi è piaciuto perchè c'è una sorta di mistero, di suspance, oltre ad essere originale e con un finale che non ci si aspetta! A me è piaciuto! Voto: ★★★/
-La stanza: Van è un ragazzo normale ma molto legato all'ordine. Un giorno si ritrova in una stanza che sembra non finire mai, non avere un soffitto. Ma non solo. C'è anche un libricino, che esaudisce qualsiasi desiderio si scriva sopra. Preso dalla foga, comincia a desiderare a più non posso, arrivando a perdere quasi la ragione.
Questa è una di quelle storie che si leggono tutte d'un fiato perchè, sebbene l'idea sia semplice, ci f crescere un senso di curiosità, forse anche grazie al modo di raccontarcela. Mi è piaciuto molto! Voto: ★★★/
- Deus ex machina: Malcolm e Miguel si rivedono dopo tantissimi anni. Ci troviamo in una realtà diversa dalla nostra, nel futuro. Un futuro in cui non ci sono solo esseri umani, e la convivenza non è semplice. Infatti, per mantenere la loro supremazia, gli umani hanno costretto i non umani ad accettare l'atto di identificazione per non risultare reietti. Però, sembra ci sia un nuovo siero che annulli ciò...
Di questa storia ho ricordi labili e mi dispiace. Essendo l'ultima, non dovrebbe essere così. Forse, però, è perchè non mi ha lasciato moltissimo. L'idea è buona, così come il modo di scriverla. Forse non l'ho apprezzata al massimo perchè non è il mio genere! Voto: ★★/

Nel complesso, ho trovato questa raccolta ben scritta, ben strutturata. I racconti presentano temi diversi, sono variegati per stile e genere, però hanno tutti un nesso: la speranza di un cambiamento, i desideri. 
Inoltre, tutti lasciano un insegnamento, uno spunto su cui poter riflettere.
Per cui, se vi piacciono le raccolte, questa ve la consiglio!

La mia votazione: 
Carino!




Ecco qui! La mia recensione finisce qui! Ho cercato di sbrigarmi il più possibile nello scriverla perchè ho avuto pochissimo tempo da quando ho finito questa lettura e farla non è stato semplicissimo perchè volevo scrivere un piccolo pensiero riguardo ogni storia! Dato che la mia memoria non aiuta, ho dovuto rileggere un po' tutte le storie per potermi rinfrescare la memoria e bè, è stato un po' complicato ù.ù Mi auguro di avervi fatto conoscere una lettura che possa piacervi! Se così non fosse, oppure se sì, lasciatemi un commento, sapete che mi farebbe solo piacere! Ora vi saluto! Buona giornata!
Ika.

4 commenti:

  1. Idea simpatica, quella alla base di questa raccolta! ^___^

    RispondiElimina
  2. Molto carini questi racconti!
    E poi a me è sempre piaciuto il soffione!
    Un bacio

    Nuovo post sul mio blog!
    Ti aspetto da me se ti va!
    http://lamammadisophia2016.blogspot.it

    RispondiElimina

Se ti va lasciami un commentino, a me fa sempre piacere sapere cosa pensi! ♥