Pages

sabato 31 dicembre 2016

Review of the Week #165 Sulla strada - Jack Kerouac

Buon pomeriggio a tutti! So che probabilmente sarete occupatissimi con i preparativi per il cenone e la nottata, ma io mica posso abbandonare il mio blog a se stesso! Ovviamente devo postare qualcosa ù.ù Allora come state?
Io sono super raffreddata! Naso che goccia, occhi che lacrimano, starnuti a gogo, lasciamo perdere! Insomma, passerò un bellissimo capodanno eh xD Però ce la faremo andare bene lo stesso! Purtroppo in famiglia mia stanno tutti male xD Voi cosa farete? Vi lascio al post, così perdete meno tempo và!


Review of the Week è una rubrica a cadenza settimanale, postata solitamente il sabato, nella quale si recensisce un determinato libro letto in precedenza, con annessa votazione.

Questa settimana: Sulla strada di Jack Kerouac






Titolo Sulla strada
Autore Jack Kerouac
Prezzo € 14,00
Dati 2016; 406 p. , Brossura
Editore Mondadori
EAN 9788804668282
Sal Paradise, un giovane newyorkese con ambizioni letterarie, incontra Dean Moriarty, un ragazzo dell'Ovest. Uscito dal riformatorio, Dean comincia a girovagare sfidando le regole della vita borghese, sempre alla ricerca di esperienze intense. Dean decide di ripartire per l'Ovest e Sal lo raggiunge; è il primo di una serie di viaggi che imprimono una dimensione nuova alla vita di Sal. La fuga continua di Dean ha in sé una caratteristica eroica, Sal non può fare a meno di ammirarlo, anche quando febbricitante, a Città del Messico, viene abbandonato dall'amico, che torna negli Stati Uniti.


La mia recensione:
Sal è un ragazzo che non ama stare fermo in un posto, anzi vuole vivere provando la maggior parte delle esperienze, visitando il maggior numero di posti. Proprio in uno di questi giorni, comincia il suo viaggio "on the road" nel quale scoprirà molto su stesso e non solo.
Ho sempre sentito parlare di questo libro ma non sapevo bene di cosa parlasse fino all'uscita del film (che ho visto a metà). Da quando l'ho conosciuto, ho sempre voluto leggerlo ed eccomi qui. Ho cominciato il libro con molta curiosità e aspettativa, cosa che ahimè, non spesso era presente nel corso della lettura. E' vero che l'ho letto in un periodo un po' pieno, ma un libro non deve essere in grado di prenderti in qualsiasi momento? Non dico che mi ha annoiata, ma neanche facevo i salti di gioia nel leggerlo.
A raccontarci tutto è Sal, il protagonista, appunto. Sal vive con sua zia al quale è legato e non dispongono di molte risorse economiche, anzi.
Decide lo stesso di intraprendere questo viaggio, che inizialmente doveva essere uno, ma che in realtà verrà sospeso alcune volte, per cui diventeranno vari. Questi viaggi non sono affatto organizzati: si decide la meta (ovviamente sempre in America) e ciò che succede, succede. Non c'è bisogno di tanti soldi, vestiti, cibo... il bello è guadagnarsi tutto ciò, il tutto condito da incontri con persone con la stessa idea di viaggio, strani individui, ragazze che hanno bisogno di compagnia.
Questi viaggi vengono narrati con un linguaggio semplice, non troppo minuzioso. In effetti, dei luoghi visitati si sa ben poco, si concentra molto più sulle persone che vengono descritte bene. Eppure, questo libro non mi è piaciuto granchè. Forse non è il mio genere, forse mi aspettavo qualcosa di diverso, ma le mie aspettative non sono state raggiunte e voi sapete che, quando è così, non so mai cosa scrivere.
In conclusione, vi consiglio questa lettura se sapete giù cosa aspettarvi e non vi piace il genere!


La mia votazione: 
 Carino!


Perfetto, la recensione, anche se abbastanza breve, termina qui! Questo è un libro che bene o male sicuramente conoscete tutti, sia perchè lo avete letto, sia solo per sentito dire. Quindi, non so quanto queste mie parole vi siano utili o vi possano sembrare interessanti, ma sapete che ci tengo a dire la mia su qualsiasi cosa io legga, senza pensare alle visualizzazioni o ai commenti che potrei ricevere! Voi avete letto questo libro? Ne siete incuriositi o non pensate faccia per voi? Se volete fatemi sapere con un commento! Intanto vi auguro una bellissima notte di San Silvestro!, mi raccomando, divertitevi, ballate, cantate, ridete, ma non bevete troppo! <3 Quindi buona serata e a domani!
Ika.

venerdì 30 dicembre 2016

Christmas in Wonderland! #12 SPECIALE CAPODANNO #2: Capodanno con la valigia, tradizioni e curiosità!

Buon pomeriggio e buon venerdì! Come state?
Sto morendo di freddo, ma bando alle ciance ù.ù Stamattina sono andata a cercare le ultime cose per Capodanno e... non ho trovato tutto -.- Ovviamente credevo fossero le ultime cose, ma non avendole trovate dovrò uscire di pomeriggio anche se ho tanto freddo e avrei preferito 1000 volte stare a casa xD Ma va bè, fa niente dai xDD Voi come passerete la serata? Cosa farete di bello? Spero voi starete belli caldi xD Ora vi lascio al post :3

Vediamo insieme le tradizioni e i posti in cui sarebbe bello andare per la festività!

Vienna
La capitale della musica è tra le mete predilette per un capodanno da ricordare. In occasione di San Silvestro, infatti, Vienna richiama a sé numerosi visitatori, di cui stuzzica i palati con le scenografiche fontane di cioccolata del Museo della cioccolata e di cui addolcisce gli animi con le note di valzer che suonano nella Piazza del Municipio. E se questo non fosse abbastanza, è sempre possibile godersi i fuochi artificiali davanti alla ruota del Prater o ancora percorrere le splendide vie completamente illuminate che portano alle piazze animate da concerti per tutti i gusti. Insomma, lo spettacolo è garantito.


Madrid
La movida che anima la capitale spagnola la rende una delle mete più ambite in ogni stagione, ma è ancora più speciale durante la notte più frizzante dell’anno, quando le strade e le piazze cittadine si riempiono di persone che festeggiano a suon di musica e spettacoli improvvisati. Il capodanno madrileno è all’insegna della tradizione e nella piazza di Puerta del Sol, oltre a divertirsi, è possibile assistere a uno dei riti che i madrileni sono soliti compiere in questa occasione. Secondo il folclore locale, infatti, nella notte di capodanno si devono mangiare 12 chicchi d’uva, tanti quanti i mesi dell’anno, e chi riesce a mangiarli al ritmo dei rintocchi delle campane avrà un anno fortunato.


Edimburgo
Secondo le antiche tradizioni scozzesi, l’Hogmanay, ossia il capodanno, è una festa pagana che originariamente veniva celebrata in occasione del solstizio d’inverno. Oggi è uno degli appuntamenti più attesi dell’anno, nonché uno dei maggiori eventi europei, che la popolazione festeggia per ben tre giorni. Una vera e propria maratona, che ha inizio con la fiaccolata del 29 dicembre, che dal Royal Mile arriva fino alla collina di Calton Hill, e prosegue con lo spettacolo delle luci e il Night Afore Fiesta, un carnevale con musica ed eventi di strada. La magia del capodanno ha il suo culmine alla mezzanotte di San Silvestro, quando i fuochi artificiali illuminano la città a ritmo di “Auld Lang Syne”, nota come “Valzer delle Candele”, un’antica melodia scozzese.


Budapest
Rilassarsi nel tepore delle terme mentre fuori cade la neve: un piacere da vivere nella “Parigi dell’est”, Budapest, che custodisce alcuni tra i complessi termali più antichi, eleganti e lussuosi d’Europa. A una pausa rigenerante basta aggiungere la suggestione di una crociera notturna sul Danubio, con la città che si anima ed esplode in un tripudio di luci e colori grazie agli splendidi fuochi artificiali, per ottenere la ricetta di un capodanno perfetto. Nonostante il cuore della festa sia Piazza degli Eroi, non mancheranno concerti nella gettonata Piazza Oktong e il mercatino natalizio in Piazza Vörösmarty, in cui la statua centrale, secondo un’insolita tradizione, viene ricoperta di palloni gonfiabili che, allo scoccare della mezzanotte, vengono fatti scoppiare con il lancio di bottiglie vuote.


Reykjavik
La notte si tinge di colori irreali e la realtà sfuma nel sogno. In Islanda è possibile assistere all’aurora boreale, un fenomeno ottico naturale causato dall’interazione di protoni ed elettroni con l’atmosfera terrestre. Ma la città dell’estremo nord non offre solo questo magico spettacolo:  splendidi panorami innevati e un folklore unico aspettano il visitatore per narrargli le antiche leggende che per tradizione si raccontano nel vecchio cimitero cittadino, così come le storie sui misteriosi elfi che durante la vigilia di capodanno escono dalle loro piccole dimore. Il modo perfetto per trascorre la notte più lunga dell’anno? Intorno a un falò, illuminati dai fuochi artificiali.


Londra
Per il Capodanno a Londra le offerte sono vantaggiose. Mentre vi trovate nella capitale del Regno Unito non potete certo rinunciare ad un giro a Piccadilly Circus, ad un saluto a Buckingham Palace e ad una romantica passeggiata a Hyde Park. La cucina inglese non è famosa per la sua bontà, è vero, tuttavia a Londra esistono moltissimi ristoranti di ispirazione internazionale. Il nostro consiglio però è un altro: trovate un pub tradizionale e trascorrete lì il vostro 31 dicembre, ne varrà certamente la pena.


Parigi

Il Capodanno romantico è sinonimo di Parigi. La Ville Lumière offre davvero tantissimi spunti. Di giorno potete girare per i musei e per i vicoli del Marais, di sera potete sorseggiare e brindare con un delizioso spumante festeggiando in qualche bistrot. Informatevi anche degli eventi aperti al pubblico, ad esempio vicino all'Hotel de Ville, qualcosa bolle sempre in pentola in una delle città più belle d'Europa.


New York

Volete andare a New York? La grande mela vi aspetta! Shopping, giri al MOMA e in altre gallerie d'arte, scalate ai grattacieli in grandi e potenti ascensori, tutto di New York ci affascina. Un giro a Times Square è d'obbligo, così come scivolare sul ghiaccio in una delle numerose piste di pattinaggio che si trovano in città. E le più adaci? Che sfidino il loro compagno di viaggio in una gara di pupazzi di neve. Non dimenticate di fare un saluto alla Statua della Libertà.


Orient Express

Un’esperienza fuori dal tempo e fuori dal comune, a bordo di un treno d’epoca con un fascino tutto particolare. Due tour possibili: il primo con partenza il 30 dicembre da Bangkok arriva dopo tre giorni di viaggio, a Kuala Lumpur; il secondo, con un giorno in più, arriva a Singapore. Le carrozze, realizzate in perfetto stile coloniale anni ‘30, donano un comfort extra-lusso, con 13 carrozze letto, una carrozza bar, tre carrozze ristorante e una carrozza panoramica. Che dite, non sarebbe bellissimo Capodanno?


Rio de Janeiro

Aspettare e brindare al nuovo anno su una delle spiagge più belle del mondo: a Copacabana, Rio de Janeiro, il periodo è uno dei più caldi e quindi dei migliori per visitare il Brasile. Fuochi d’artificio indimenticabili e bagno in mare sono un ottimo modo per festeggiare il nuovo anno! Non pensate anche voi?


Tokyo

Un’esperienza unica, in uno dei tempi più importanti della capitale Giapponese, con un mercatino tipico e cibo tradizionale, per festeggiare l’anno nuovo tutta la notte aspettando i 108 rintocchi della campana. Per il buddismo ogni rintocco purifica l’anima dai 108 peccati che la affliggono, per iniziare l’anno immacolati. Quindi non solo un viaggio magico in una cultura diversa, ma anche un modo speciale per fare un percorso dentro voi stessi a Capodanno. Cosa ne pensate? 



Ecco qui il secondo e ultimo post del Capodanno! Se nell'altro vi ho dato idee per quanto riguarda l'organizzazione della serata stessa, oggi ho pensato di parlarvi di posti e tradizioni sparse per il mondo! Spero tanto di avervi fatto compagnia con questo post e di avervi fatto sognare un po' com'è capitato a me nella preparazione del post :3 Fatemi sapere se siete mai stati in uno di questi posti per capodanno e com'è stato? *-* Altrimenti ditemi le vostre tradizioni, se vi va :3 Ci sentiamo domani!
Ika.

giovedì 29 dicembre 2016

Wish Books #168

Buon pomeriggio a tutti! Come state?
Spero vada tutto bene! Io mi ritrovo a casa sola soletta perchè non sto al meglio mentre sono tutti usciti! Ma fa niente, ho bisogno di stare un po' sola ogni tanto! Ho un carattere molto strano, lunatico e solitario xD Quindi mi fa bene xD Anche perchè fa freddissimo, o almeno sono io che lo sento, e quindi penso proprio che dopo mi metterò nel letto a leggere :P Voi come passerete questa giornata? Spero bene! I preparativi per capodanno come procedono? Ok, vi lascio al post ^_^


Wish books è una delle rubriche preferite dal blog. Viene pubblicata ogni giovedì e ha lo scopo di far conoscere la lista dei libri dei desideri. Ogni settimana vengono proposti tre titoli.






Titolo Lettere a un amore perduto
Autore Iona Grey
Prezzo € 14,00
Dati 2015; 512 p. , Brossura
Editore Giunti Editore
Traduzione S. Castoldi
EAN 9788809801585
Londra, 1943: nella città devastata dai bombardamenti, Dan e Stella hanno un'unica certezza: dall'istante in cui lui l'ha soccorsa per strada, si sono irrimediabilmente innamorati. Un amore immenso e impossibile: Stella si è appena sposata con un uomo freddo e severo, mentre Dan, giovane aviatore americano, rischia continuamente la vita in azioni di guerra. L'unico modo per rimanere uniti sono le lettere appassionate che inizieranno a scriversi giorno dopo giorno... Maine, 2011: Dan ha 90 anni e sa che la sua lunga vita volge al termine, ma non ha mai dimenticato quella ragazza inglese che aveva amato follemente e poi perso per colpa della guerra e del destino. Che fine ha fatto Stella e perché un giorno ha smesso di rispondere alle sue lettere? Londra, 2011: in una vecchia casa abbandonata ha trovato rifugio Jess, ventenne in fuga da un compagno violento. Un giorno il postino fa scivolare sotto la porta una strana busta con l'indirizzo vergato a inchiostro. Incuriosita, Jess la apre, ritrovandosi fra le mani la più lacerante lettera d'amore che abbia mai letto. Incoraggiata da Will, giovane avvocato che prende a cuore la sua situazione, Jess decide di rimettere insieme i pezzi di quella travagliata storia, e di realizzare l'ultimo desiderio del vecchio aviatore. Una ricerca che porterà lei e Will molto lontano, forse proprio a un passo dalla felicità.



Titolo Regina rossa
Autore Victoria Aveyard
Prezzo € 19,00
Dati 2015; 432 p. , Rilegato
Editore Mondadori
Traduzione E. Caligiana
EAN 9788804651253
Il mondo di Mare Barrow è diviso dal colore del sangue: rosso o argento. Mare e la sua famiglia sono Rossi, povera gente, destinata a vivere di stenti e costretta ai lavori più umili al servizio degli Argentei, valorosi guerrieri dai poteri sovrannaturali che li rendono simili a divinità. Mare ha diciassette anni e ha già perso qualsiasi fiducia nel futuro. Finché un giorno si ritrova a Palazzo e, proprio davanti alla famiglia reale al completo, scopre di avere un potere straordinario che nessun Argenteo ha mai posseduto. Eppure il suo sangue è rosso... Mare rappresenta un'eccezione destinata a mettere in discussione l'intero sistema sociale. Il Re per evitare che trapeli la notizia la costringe a fingersi una principessa Argentea promettendola in sposa a uno dei suoi figli. Mentre Mare è sempre più risucchiata nelle dinamiche di Palazzo, decide di giocarsi tutto per aiutare la Guardia Scarlatta, il capo dei ribelli Rossi. Questo dà inizio a una danza mortale che mette un nobile contro l'altro e Mare contro il suo cuore. "Regina Rossa" apre una nuova serie fantasy dove la lealtà e il desiderio rischiano di esseri fatali e l'unica mossa certa è il tradimento.




Titolo Kissing Kate
Autore Lauren Myracle
Prezzo € 7,42
Dati 19 aprile 2007; 198 p.; Copertina flessibile
Editore Speak; Reissue edizione
Lingua Inglese
ISBN 978-0142408698
Kate era la migliore amica di Lissa. Hanno condiviso tutto per quattro anni. Poi una notte ad una festa, Kate prova a baciare Lissa, e Lissa la bacia a sua volta. E ora, Kate, fa finta che Lissa non esiste. Confusa e sola, Lissa si domanda su tutto ciò che pensava di sapere su se stessa, e sulla vita. Ma, con l'aiuto di un nuovo amico dallo spirito libero, Lissa comincia a trovare la forza per capire che qualche volta innamorarsi della persona sbagliata è l'unico modo per trovare il tuo cammino.




Quindi, questo è tutto anche per questo post! Cosa mi dite? Conoscete questi libri? Li avete letti? Spero di avervi fatto conoscere qualcosa di nuovo e che possa rientrare nei vostri gusti! Se li avete letti ditemi come li avete trovati perchè sarei curiosa di scoprire se vale la pena accostarcisi o se è meglio lasciar perdere e concentrarsi su altro! Quindi, se vi va, fatemi sapere le vostre impressioni con un commentino, sarei contenta di condividere questo genere di cose :3 Altrimenti ci sentiamo domani! :D Buona serata!
Ika.

mercoledì 28 dicembre 2016

Christmas in Wonderland! #11 SPECIALE CAPODANNO #1: Make up, capelli, outfit e unghie per brillare, tartine varie e consigli per attirare la FORTUNA!

Buon pomeriggio a tutti! Come state?
Io così così xD Le feste mi hanno un po' uccisa xD Oltre ai postumi da abbuffata, ho anche mal di gola e mal di tutto xD Insomma, non sto proprio al meglio xD E voi? Oggi avrebbe dovuto esserci il post delle nuove uscite, ma non avendone trovate (giustamente), ho pensato di farvi compagnia con qualche consiglio per Capodanno, dato che ci stiamo avvicinando! Spero la cosa sia apprezzata :3
Infatti, ora vi lascio al post ^_^


Con questa rubrica vi darò spunti e idee per il Capodanno, un po' com'è successo con il Natale!
Quindi cominciamo!

A capodanno credo sia d'obbligo prepararsi al meglio, no? Ecco qualche video Make up!





Se, invece, avete bisogno di consigli anche per capelli e vestiti, ci sono altri consigli pronti per voi!









E, a completare lo schema, mancano le unghie!






Ora che ci siamo fatte belle (perchè diciamocelo, a Capodanno, anche questo ha la sua importanza!), pensiamo a qualche ricettina sfiziosa! :D






E, se ad organizzare siete voi, sicuramente consigli per la decorazione sono sempre utili!




Per concludere, ma non perchè sia la cosa meno importante, qualche consiglio per attirare la fortuna per il nuovo anno!






Per quest'appuntamento è tutto! Cosa ne pensate? Io non faccio mai granchè a Capodanno! In realtà mi tocca sempre fare il secondo e il contorno, per cui non credo sia tanto carino postarvi la ricetta di un polpettone con le patate xD Cosa farete a Capodanno? Come avrete capito, io starò a casa di una mia amica con vari amici e parenti. Non sarà niente di che, già lo so, ma spero sia lo stesso divertente! E voi? Partirete? Cos'avete organizzato? Cosa mangerete? Se vi va, fatemi sapere con un commento! :D Ci sentiamo domani!

Ika.

martedì 27 dicembre 2016

Top Ten Tuesday #146 Top Dieci libri migliori del 2016!

Buon pomeriggio a tutti! Come state?
Sono tornata a casa! :D Veramente sono tornata a casa ieri sera, ma sono dovuta andare a cena a casa di mia nonna e sono andata a dormire per le 2 passate! Abbiamo giocato un po' a carte e a tombola! Da voi si gioca o non è una tradizione che avete? So che nel Nord Italia, ovvero da Roma in su non è cosa molto popolare giocare... vero? Spero voi abbiate passato delle bellissime festività, in compagnia delle persone che più amate! Per me, è stato abbastanza così :3 Ora vi lascio al post ^_^


Top ten Tuesday è una rubrica a cadenza settimanale, ovviamente pubblicata il martedì, ideata dal blog The Broke and the Bookish, che implica il pubblicare una lista di 10 elementi in base alla richiesta.

Questa settimana: Top Ten Best Books Of 2016 (Top Dieci libri migliori del 2016!)





 

 

 



 



Questi sono i libri più belli che ho letto durante quest'anno! Purtroppo non ci sono state letture che mi hanno emozionata a tal punto da essere considerate tra le mie preferite in assoluto, ma ho letto tanti libri interessanti, tanti emozionanti, tante belle storie, per cui posso sicuramente ritenermi soddisfatta! Voi quali libri inserireste nelle vostre letture preferite dell'anno? Avete qualche libro in comune con me? Tra le mie letture ce n'è qualcuna che vi piacerebbe fare? Se volete, fatemi sapere con un commento, altrimenti ci sentiamo domani! :D
Ika.

lunedì 26 dicembre 2016

Cover Love #165 Ti ho incontrata in un sogno

Buon giorno, buon lunedì, buona settimana e buon Santo Stefano! 
Insomma, ho tante cose da augurarvi ù.ù Che dirvi? Oggi sarò ancora in Toscana dai miei zii e non ho assolutamente idea di dove staremo o di cosa faremo! Nel pomeriggio, invece, partiremo per tornare a Roma e avremo di nuovo la gattona con noi, ovviamente <3 Mica posso lasciarla lì xD A cena, però, staremo da mia nonna! Poi, si spera che domani tornerò a mangiare come una persona normale! Voi come passerete la giornata? Spero bene e in completa armonia! :D

Cover Love è una rubrica settimanale, postata il lunedì nella quale mostro le cover in giro per il mondo di un determinato libro e decreto la migliore e la peggiore, secondo il mio personale punto di vista.

Questa settimana: Ti ho incontrata in un sogno di Thierry Cohen





Cover Originali
 



Cover Italiana


Questa volta ho trovato pochissime cover, ma che possiamo farci? Niente ù.ù Ma scegliere, stavolta, è davvero semplice, almeno per me! La copertina più bella, secondo il mio punto di vista è quella italiana. Mi piacciono i colori, le sfumature, il soggetto... La trovo davvero bella! La peggiore, invece, credo proprio sia la seconda cover originale. Non mi piace perchè non mi dà l'idea del libro (anche se non l'ho letto!) ma anche per un fattore estetico!


Ed ecco che anche per questo post è tutto! Mi spiace che sia venuto brevissimo, però! Ma oggi è S. Stefano, quindi spero che siate tutti in giro e non avreste avuto tempo per leggere un post molto più lungo ù.ù Si, sono tutte speranze un po' stupide xD Ma mi dispiace sapere che i miei post non vengano letti ù.ù Anyway, voi siete d'accordo con me? Credete che io abbia ragione o vi piacciono altre copertine rispetto a quella che ho preferito io? Se vi va, fatemelo sapere con un commentino :3 Altrimenti ci sentiamo domani, si spera!
Buona giornata!
Ika.

domenica 25 dicembre 2016

Christmas in Wonderland! #10 Tradizioni e modi di festeggiare!

Come promesso, eccomi tornata! Io ancora non ci credo sia Natale, ma lo è xD
Non voglio tornare al discorso di prima, quindi parliamo di altro! Oggi dovrei essere a casa di mio cugino, nella sua nuova casa, che non ho mai visto! Ci saranno anche i parenti della ragazza e, non so se lo sapete, sono una persona molto timida e insicura, per cui stare con persone che non vedo spesso mi mette un po' in difficoltà. Ma probabilmente lo sapete perchè mi apro spesso a voi, chi lo sa xD Voi cosa farete oggi? Se siete in casa, spero di farv un po' di compagnia con i miei post :3 Buona giornata!


Vi va di scoprire come si festeggia il Natale in giro per il mondo? Ecco qualche informazione, che spero risulti interessante!


Vediamo un po' di tradizioni in giro per il mondo! 


Gambia
Lo sapevate che in tutto il Gambia il Natale si celebra con allegre feste in maschera? Sono parte integrante della tradizione locale e coinvolgono interi paesi e città.

Ghana
Il tipico piatto natalizio del Ghana è un goloso minestrone a base di verdura, carne e «Fufu», un contorno di radici di manioca e platani.

Capo
Nonostante le temperature estive in Sudafrica si respira ovunque l’atmosfera natalizia: al Capo le finestre sono decorate con stoffa e lana scintillante e lamina dorata.


Mari Lwyd – Galles, Gran Bretagna
Nel periodo natalizio, in alcuni villaggi del Galles meridionale viene ancora organizzato un corteo guidato da una figura di origine pagana: il Mari Lwyd (letteralmente "giumenta grigia"). Si tratta di un uomo che porta un palo, nascosto sotto un drappo bianco, con in cima il teschio di un cavallo agghindato con nastrini colorati. La sfilata si ferma di casa in casa: dopo aver bussato, il Mari Lwyd intona dei canti, ai quali il proprietario di casa deve rispondere in una sorta di sfida musicale. Alla fine del "duetto", se il teschio ha l'ultima parola ha diritto a varcare la soglia e a ricevere cibo e bevande per rifocillarsi, altrimenti prosegue vero la successiva abitazione.

Moneta nel pudding – Inghilterra, Gran Bretagna
Si tratta di una tradizione legata alla fortuna, diffusa in tutto il Regno Unito ma soprattutto in Inghilterra. Mentre si cucina il Christmas pudding, classico dolce di Natale a base di uova, frutta candita, mandorle e spezie, il cuoco fa cadere nell'impasto una monetina. L'usanza vuole che, una volta servito a tavola il pudding e diviso a fette per i commensali, chi ha la fortuna di trovare la moneta sia destinato a godere di una straordinaria ricchezza per l'anno a venire. Una tradizione divertente, ma bisogna masticare con attenzione!

Patinatas y Gaitas – Venezuela
Qui il Natale prende una piega sportiva. La notte del 24 dicembre gli abitanti delle città hanno l'usanza di scendere in strada con i pattini ai piedi, in una vera parata che percorre le vie fino alla chiesa dove si tiene la messa di mezzanotte. I pattinatori vengono accompagnati dalle gaitas, ovvero musiche natalizie del folclore venezuelano caratterizzate da ritmi latini e canti gioiosi.

La notte dei ravanelli – Oaxaca, Messico
A Oaxaca, nel Messico meridionale, la notte del 23 dicembre è dedicata ai ravanelli. Durante la Noche de los Rábanos decine di agricoltori e artigiani si riuniscono nella piazza centrale della città, lo Zócalo, per mostrare i loro tuberi scolpiti a forma di Gesù, Giuseppe, Maria o altre figure sacre. Una giuria elegge la migliore statuetta-tubero e il suo artefice viene ricompensato con un premio di mille dollari. La tradizione della notte dei ravanelli è molto antica; in origine serviva ad attirare la gente al mercato, ma nel tempo è diventata una festa molto sentita (anche se si svolge tutta in tempi brevi) che attira migliaia di persone.

Quema del Diablo – Guatemala
Per celebrare l'arrivo del Natale guatemalteco, la popolazione inizia il mese di dicembre con una sorta di rito purificatorio: la Quema del Diablo. Durante l'Avvento, la tradizione vuole che il 7 dicembre si accenda un falò buttando nel fuoco tutti gli oggetti che rappresentano ciò che di negativo è accaduto nell'anno che sta finendo. Dai giornali ai vestiti vecchi, si gettano alle fiamme i simboli di rancore, invidia e di tutte le brutte esperienze dei mesi passati, considerate appunto "il diavolo".

Caga Tió – Catalogna, Spagna
Un elemento del Natale catalano è il Caga Tió (o Tío de Nadal), un piccolo tronco decorato con una faccia sorridente e un berretto rosso, che l'8 dicembre viene portato in casa, coperto con un drappo per tenerlo al caldo e nutrito dai bambini, che ogni giorno gli portano cibo e bevande. A Natale i bambini percuotono il pezzo di legno esortandolo a espellere dal suo corpo dolciumi e regalini (che in precedenza i genitori avevano nascosto sotto la coperta).

La tavola per i defunti – Portogallo
Dopo la cena della Vigilia a cui partecipano la famiglia e i parenti, i portoghesi sono soliti lasciare la tavola ancora apparecchiata per tutta la notte che segue. Infatti, secondo un'antica e popolare credenza, quando tutti ritornano nelle loro stanze per dormire gli spiriti degli amici e dei familiari defunti si risvegliano e vanno a mangiare gli avanzi del cenone lasciati dai vivi.

Krampus – Austria

Secondo il folklore dei paesini austriaci sulle Alpi e della Baviera tedesca, il Krampus è un mostro spaventoso simile a un diavolo, una figura di antica origine pagana che si manifesta nel periodo di Natale per punire i bambini che si sono comportati male. Impersonati da uomini travestiti con pelli, maschere e corna, questi diavoli sono i protagonisti della tradizionale sfilata che si svolge la notte del 5 dicembre, in occasione della festa di San Nicolò. Mentre il santo (da cui ha avuto origine il moderno Santa Claus, o Babbo Natale) dispensa doni ai bambini buoni, i Krampus lo accompagnano per le vie dei villaggi scuotendo campanacci e catene, in cerca dei bambini cattivi da spaventare.




E le vostre tradizioni quali sono?


Ma prima di salutarvi, non posso che augurarvi....



Ed ecco che anche l'ultimo post di questa rubrica è giunto alla sua conclusione! Mi dispiace un sacco ç_ç Fare questa rubrica è stato davvero tanto carina come cosa, sia per scoprire tante ricette, decorazioni e regali DIY, sia perchè è una cosa che adoro fare! Se riuscirò, proverò a pubblicare qualche post anche per capodanno e l'Epifania, ma vedrò un po' cosa succederà :3 Non vi assicuro niente, dato che il tempo è sempre quello che è! Quali tra queste tradizioni vi sono piaciute? Quali conoscevate già? Se vi va lasciatemi un commento, altrimenti ci sentiamo domani! :D
Ika.

Did, Do, Will #153

Buon pomeriggio e... BUON NATALE! Ma ci credete?
Siamo già nel giorno di Natale e domani potremo dire che sia già finito! Ovviamente il periodo natalizio non finisce, perchè fino al 6 gennaio di tempo ce n'è, ma le giornate principali, quelle che dovrebbero portare più gioia sono quasi finite! Ma quanto sono malinconica? Tanto, lo so... Non riesco ad essere felice per nessuna cosa ma spero di non farvi salire l'angoscia xD Per cui meglio che io finisca di chiacchierare e vi lasci al post :3


Did, Do, Will è una rubrica settimanale, che viene pubblicata la domenica.

Bisogna elencare:
- Cosa hai finito di leggere? (DID)
- Cosa stai leggendo? (DO)
- Cosa pensi leggerai? (WILL)





 Cosa hai finito di leggere?
Questa settimana ho terminato Tsugumi di Banana Yoshimoto! Avevo paura non mi piacesse, invece l'ho trovato molo carino! :D


Cosa stai leggendo?
Sto leggendo Alice from Wonderland di Alessia Coppola e mi sta piacendo molto! Non che sia una cosa inaspettata, dato che adoro Alice e i retelling! Sono proprio curiosa di scoprire cosa succederà!


Cosa pensi leggerai?
Sono un po' indecisa tra Della stessa sostanza dell'amore di Biagio Veneruso e Il trono di Ghiaccio di Sarah J. Maas; diversissimi tra loro ma che mi ispirano un sacco!
 



Non so nemmeno se saranno queste le prossime letture... Lo sapete che io scelgo le cose in base all'istinto e in base a cosa mi va o meno xD Voi invece cosa leggerete? Cosa avete letto? Cosa state leggendo? Siete soddisfatti delle vostre letture? Io assolutamente sì! So che forse il post di oggi sarà inutile, perchè nessuno starà seduto al pc, almeno lo spero, ma non posso mica abbandonare il mio piccolo angolino ù.ù Anche lui ha bisogno di compagnia, no? Sì, so di non essere normale xD Cosa pensate delle mie letture? Se vi va, e potete, lasciatemi un commento, altrimenti ci sentiamo più tardi! Buon Natale <3
Ika.