giovedì 10 dicembre 2015

Wish Books #113

Buon pomeriggio a tutti e buon giovedì! Come state?
Ieri non ho pubblicato nessun post e vi chiedo scusa! Sarebbe stato il giorno perfetto per pubblicare il post della rubrica di Natale che mi piacerebbe fare e invece non sono riuscita proprio a fare nulla >.< Sono uscita per cercare un regalo a mia madre (Farò i regali solo alla mia famiglia quest'anno...) ma non ho trovato ciò che volevo! Quindi la ricerca è ancora aperta >.< Voi come avete passato la giornata? E la settimana? Ora vi lascio al post :3


Wish books è una delle rubriche preferite dal blog. Viene pubblicata ogni giovedì e ha lo scopo di far conoscere la lista dei libri dei desideri. Ogni settimana vengono proposti tre titoli.









Titolo La lettrice che partì inseguendo un lieto fine
Autore Bivald Katarina
Prezzo     € 16,90
Dati 2014, 399 p., rilegato
Traduttore Podestà Heir M.; Nerito R.
Editore Sperling & Kupfer  (collana Pandora)
Se la vita fosse un romanzo, quella di Sara non sarebbe certo una storia d'avventura. In ventotto anni non ha mai lasciato la Svezia e nessun incontro del destino le ha scompigliato l'esistenza. Timida e insicura, si sente a suo agio soltanto in compagnia di un buon libro e i suoi migliori amici sono i personaggi nati dalla fantasia degli scrittori, che le fanno vivere indirettamente sogni, viaggi e passioni. Fino al giorno in cui riceve una lettera da una piccola città dal nome bizzarro, sperduta in mezzo all'Iowa: Broken Wheel. A scriverla è una certa Amy, sessantacinquenne americana che le invia - dalla propria vastissima biblioteca personale - un romanzo richiesto da Sara su un sito web. È così che inizia tra loro una corrispondenza affettuosa e sincera, che apre a Sara una finestra sulla vita: Amy le dimostra che è possibile amare la lettura senza per questo isolarsi dal mondo, perché è bello condividere ogni piccolo momento prezioso, anche se si tratta di un romanzo. E dopo un fitto scambio di lettere e libri durato due anni, Sara stessa trova finalmente il coraggio di attraversare l'oceano per incontrare l'amica lettrice. Tuttavia, come in un inatteso capovolgimento di trama, non c'è Amy ad attenderla: il suo finale, purtroppo, è giunto prima del previsto. Ci sono però tutti gli eccentrici abitanti di cui Amy le ha tanto parlato. E mentre loro si prendono cura della spaurita turista (la prima nella storia di Broken Wheel), Sara decide di ricambiare iniziandoli al piacere della lettura.



Titolo Ritorno a Salem
Autore Grimaud Hélène
Prezzo     € 16,50
Dati 2014, 188 p., brossura
Traduttore Capuani M.
Editore Bollati Boringhieri  (collana Varianti)
"Stavo studiando il Secondo concerto di Brahms... una musica tempestosa. Brahms l'aveva composta perché travalicasse le capacità di una donna, e a volte avevo l'impressione di una lotta spietata tra me e il pianoforte..." Di ritorno da una prova difficile, la celebre pianista Hélène Grimaud entra in un negozio di antiquariato e trova un piccolo tesoro: una chiave, uno specchio appartenuto a Lewis Carroll, e un manoscritto composto da spartiti e pagine di prosa firmato Karl Würth pseudonimo di Brahms. È il racconto di un viaggio a Rügen, isola nordica dominata da un silenzio irreale, privo di voci di animali, che esercita sull'autore un fascino colmo di terrore. Hélène trova una serie di similitudini tra il viaggio di Brahms, e l'incontro del compositore con un lupo, e il proprio percorso di ricerca sul destino ecologico del mondo, che l'ha condotta a creare un rifugio per lupi a Salem, NY. Colpita dal carattere "fatale" di tutte quelle coincidenze, anche Hélène decide di ritornare ai suoi lupi, nella città, Salem, che come Rügen è legata alla storia della stregoneria. La storia che l'autrice racconta in modo semplice e avvincente è quella della ricerca del "Paradiso e dei suoi suoni": una passione che costringe il lettore a immergersi nell'atmosfera magica di quel susseguirsi di coincidenze. Che forse coincidenze non sono, ma un filo rosso che impedisce all'autrice di perdersi nel suo viaggio, avulso dalla prosaica vita quotidiana come a volte sono le esistenze dei musicisti.




Titolo Niente è più vero di una bugi@
Autore Robinson Lucy
Prezzo     € 9,90
Dati 2013, 402 p., rilegato
Traduttore Ressi F.
Editore TRE60   
Per anni Charley Lambert si è dedicata anima e corpo all'azienda per cui lavora: non solo è una work-addicted convinta, ma si è anche innamorata del suo capo. Perciò, quando si rompe una gamba le crolla il mondo addosso: per la prima volta in vita sua è costretta a fermarsi, letteralmente. E, colpo di grazia, scopre che il suo capo ha deciso di sposare un'altra donna. Per non restare a piangere sul suo cuore spezzato e non impazzire di noia, Charley fonda la First Date Aid, una società che offre un servizio di ghost-writing per quanti muoiono dalla voglia di trovare l'amore su Internet ma non hanno il tempo o il talento per scambiare messaggi online con gli aspiranti partner. Charley non ha problemi a flirtare con perfetti sconosciuti per conto delle clienti, ma le cose si complicano quando viene ingaggiata da Shelley, una donna in carriera che le somiglia molto. Quando Shelley chiede a Charley di contattare William, la ragazza resta subito affascinata da questo dottore spiritoso e intrigante ma al tempo stesso profondo, che sembra penetrare le difese di Charley con una facilità estrema. L'affinità immediata con William la spinge a dar sfogo a quelle che sono le questioni irrisolte della sua vita. E dalla comprensione all'amore il passo è breve... Da quel momento Charley è combattuta tra desiderio e senso del dovere: quando Shelley e William decidono finalmente di incontrarsi, lei si presenta di nascosto all'appuntamento per spiarli.



Queste sono le tre proposte che ho scelto di condividere con voi per oggi! Oggi la scelta non è ampia, in quanto dovrebbero essere più o meno tutti sullo stesso genere, ma credo non siano libri famosissimi, a parte forse il primo, per cui spero tanto di avervi fatto conoscere qualcosa di nuovo e che possa rientrare nei vostri gusti! L'intento della rubrica è soprattutto questo, ma anche quello di spolverare un po' la mia memoria che è molto a breve termine, per cui non sempre, anzi quasi mai, ricordo i titoli inseriti nella mia lista dei desideri! Adesso aspetto le vostre opinioni e, se vi va, tornare domani! :D
Un abbraccio!
Ika.

6 commenti:

  1. Il primo libro non lo conoscevo e sembra proprio carinissimo *.* con quel titolo!

    RispondiElimina
  2. Il secondo libro mi ispira un po'... ma decisamente non rientrano nel mio genere! Il terzo poi mi sembra proprio molto molto scontato...
    Non sono fatta per i romanzi rosa, proprio no! ^^"

    Ad ogni modo, cara Ika, ci tenevo a passare a farti un salutino dopo tanta assenza dal pc! Bacibaci!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi spiace non averti dato nuovi spunti :( Grazie mille *-*

      Elimina
  3. 'La lettrice......' ispira anche me!

    RispondiElimina

Se ti va lasciami un commentino, a me fa sempre piacere sapere cosa pensi! ♥