Pages

sabato 10 ottobre 2015

Review of the Week #102 Gita al Faro - Virginia Woolf

Buon pomeriggio a tutti! How are you?
Qui a Roma il tempo fa schifo, ma a me piace :D amo l'autunno anche per questo.. soffro tanto il freddo ma l'adoro. Che io sia un po' strana? Probabilmente si xD Ma fa niente, sono abituata a sentirmi sempre un po' così xD Stasera farò un dolce ispirato ad Halloween ù.ù In realtà di Halloween avrà solo la decorazione (sempre se riesco a farla come vorrei perchè faccio un po' schifo -.-) Sono già entrata nel mood e lo vedrete anche voi domani ù.ù Ora vi lascio al post :D



Review of the Week è una rubrica a cadenza settimanale, postata solitamente il sabato, nella quale si recensisce un determinato libro letto in precedenza, con annessa votazione.

Questa settimana: Gita al Faro di Virginia Woolf




Titolo Gita al faro
Autore Woolf Virginia
Prezzo     € 10,00
Dati 2014, XXII-208 p., brossura
Traduttore Nadotti A.
Editore Einaudi  (collana Einaudi tascabili. Classici)
"Girandosi, guardò al di là della baia, e laggiù, certo, scivolando a intervalli regolari sulle onde, prima due lampi veloci, poi uno lungo e durevole, c'era la luce del Faro. L'avevano acceso". 1914. La signora Ramsay, serena e materna. Il signor Ramsay, brusco e severo. Insieme a loro, in vacanza sull'isola di Skye, ci sono gli otto figli e una nutrita schiera di amici. Una sera programmano una gita al Faro. Per James, il figlio più piccolo, quel faro lontano rappresenta una meta magica e sconosciuta, un luogo a lungo sognato. Ma trascorreranno dieci lunghi anni prima che i superstiti della famiglia Ramsay realizzino quel desiderio in una giornata che farà riaffiorare ricordi mai dimenticati e si trasformerà in un ultimo tentativo di riconciliazione. A partire da un episodio all'apparenza insignificante, Virginia Woolf costruisce un romanzo profondo e straordinario, un viaggio nel cuore di una famiglia, tra conflitti sotterranei, alleanze e tensioni che sopravvivono nel tempo. 


La mia recensione:
La signora Ramsay ha un desiderio, quello di andare a fare una gira al fato; ma il maltempo non lo concede. A distanza di dieci anni, finalmente questa gita verrà realizzata, ma non come ci si aspettava. La signora Ramsay non c'è più, così come alcuni dei suoi figli.
Ritenuto il capolavoro dell'autrice, avevo davvero tanta voglia di leggerlo. La trama era abbastanza interessante, e lo stesso vale per la curiosità di approcciarmi all'autrice.
Ho optato per questo perchè sapevo che forse sarebbe stata una lettura difficile, quindi meglio cominciare col migliore, no? Ho iniziato il libro con aspettative più o meno alte. 
Iniziandolo non mi prendeva proprio, ma mi sono detta: capita spesso così, soprattutto quando si parla di libri un po' "datati". L'interesse viene piano piano, una volta abituatasi al linguaggio e allo stile. Quindi, ho continuato faticando, ma pronta ad uno stravolgimento. 
Ahimè, ciò non è affatto capitato. 
Non ho trovato interessante la storia, se non in rarissime parti; non sono riuscita ad entrare nel vivo della trama e non ci ho capito granchè. Per cui, questa recensione sarà molto breve, proprio a causa della mia incomprensione rispetto al libro.
Le uniche cose che ho compreso sono che tutto ruota attorno a questa gira al faro, che simboleggia qualcosa di importante e che verrà realizzata a distanza di anni, anche se con condizioni diverse. I personaggi non li ho capiti, non so se a causa dei miei problemi con questo libro o se è proprio complicato da comprendere.
Lo stile dell'autrice è particolare, molto descrittivo e intenso. Forse è a causa di questo che mi sono persa durante la lettura. 
Purtroppo non posso dirvi molto e mi spiace, mi aspettavo abbastanza da questo libro e invece si è rivelata una delusione, almeno ai miei occhi.
Non lo consiglio :(


La mia votazione: 
 Insomma...




Per favore non linciatemi xD Forse sono l'unica a pensarla così, forse sono io che non sono riuscita ad entrare nella storia, ma no, proprio non mi è piaciuto! <.< Mi dispiace perchè credevo potesse piacermi, potesse darmi qualcosa, invece non è andata così! Voi, sicuramente conoscete questo libro, ma l'avete letto? Credete possa piacervi? Io spero di avervi dato un'idea con le mie parole anche se non ho esposto al meglio il mio pensiero in quanto non ho capito molto della storia in generale <.< Non avevo idea di come esprimermi meglio di così -.- Ok, ora aspetto le vostre opinioni... buona serata e a domani! :D
Ika.

3 commenti:

  1. HM.. Non mi ispirava troppo e mi sa che avevo ragione

    RispondiElimina
  2. La Woolf mi incuriosisce da parecchio, ma pensavo di cominciare da Una stanza tutta per sè :) Dalla tua recensione sembra una cosa molto noiosa. Mi avvicenerò all'autrice von un romanzo diverso.

    RispondiElimina
  3. Ciao Ilenia^^ eh direi di si!
    Ciao Nolwenn, penso che anch'io leggerò quello perchè mi interessa sperando che non sia come questo >.<

    RispondiElimina

Se ti va lasciami un commentino, a me fa sempre piacere sapere cosa pensi! ♥