sabato 11 ottobre 2014

Review of the Week #52 Il profumo - Patrick Suskind

Buon pomeriggio e buon sabato! :D Come state?
Io oggi ho visto il primo film di Halloween! :D Amo quella festa, ma lo sapete già, no? :P Voi avete già programmi? Io no! XD so solo che mangerò cose che in teoria non potrei (dieta maledetta!) ma per un giorno di può, no? Ok, per un giorno sta diventando quasi tutti i giorni T.T Ma è così difficile dopo un anno! ç___ç Va bene, vi lascio alla recensione :3


Review of the Week è una rubrica a cadenza settimanale, postata solitamente il sabato, nella quale si recensisce un determinato libro letto in precedenza, con annessa votazione.

Questa settimana: Il profumo di Patrick Suskind






Titolo Il profumo
Autore Süskind Patrick
Prezzo     € 17,60
Dati 2010, 259 p., rilegato, 15 ed.
Traduttore Agabio G.
Editore Longanesi  (collana La Gaja scienza)
Jean-Baptiste Grenouille, nato il 17 luglio 1783 nel luogo più puzzolente di Francia, il Cimetière des Innocents di Parigi, rifiutato dalla madre fin dal momento della nascita, rifiutato dalle balie perché non ha l'odore che dovrebbero avere i neonati, anzi perché "non ha nessun odore", rifiutato dagli istituti religiosi, riesce a sopravvivere a dispetto di tutto e di tutti. E, crescendo, scopre di possedere un dono inestimabile: una prodigiosa capacità di percepire e distinguere gli odori. Forte di questa facoltà, di quest'unica qualità, Grenouille decide di diventare il più grande profumiere del mondo, e il lettore lo segue nel suo peregrinare tra botteghe odorose, apprendista stregone che supera in breve ogni maestro passando dalla popolosa e fetida Parigi a Grasse, città dei profumieri nell'ariosa Provenza. L'ambizione di Grenouille non è quella di arricchirsi, né ha sete di gloria; persegue, invece, un suo folle sogno: dominare il cuore degli uomini creando un profumo capace di ingenerare l'amore in chiunque lo fiuti, e pur di ottenerlo non si fermerà davanti a nulla.


La mia recensione:
Jean Baptiste Grenouille è un bambino che viene abbandonato nel luogo più puzzolente di Parigi. Viene poi accudito da varie persone che, dopo un po', si accorgono di una sua stranezza: lui non ha odore. Per questo motivo viene abbandonato di nuovo. In questo romanzo percorriamo tutta la vita del personaggio, un personaggio che sa riconoscere qualsiasi odore e che diventa la sua ossessione fino a renderlo un omicida.
Ho letto questo libro, incuriosita dal film. Ho amato il film, seppur così cupo e violento. Quindi non potevo non leggere il libro prima o poi.
Ci troviamo in Francia nel 700. Viene subito indicato che quella era una delle epoche meno "pulite", quindi più puzzolenti. E si fa riferimento a ciò proprio per contrastare, invece, l'odore nullo di Jean Baptiste. Per tutto il libro, è un personaggio di poche parole, ambiguo, che riconosce qualsiasi profumo abbia mai sentito, anche a distanza. Ed è proprio questa sua caratteristica che gli fa perdere la testa la prima volta e poi tutte le altre: il profumo delle persone. Come si può trattenere il profumo delle cose e delle persone? Grazie alla sua esperienza riuscirà a capirlo. E non gli importa se dovrà uccidere degli animali, delle fanciulle, no... lui vuole solo i suoi profumi, le persone non valgono niente per lui, gli odori sì. 
Non voglio svelarvi altro di questo strano personaggio, perchè se vi piace il genere, spero lo leggiate.
La storia mi è piaciuta molto, è stato interessante scoprire tutto di questo personaggio e crescere con lui; non è eccessivamente violento, anche se un paio di scene si sono rivelate molto forti. 
Lo stile dell'autore, però, non è molto coinvolgente, almeno, non sempre, perchè alcune volte la lettura mi ha un po' annoiata. 
Per concludere, consiglio questo libro? Abbastanza!
Forse la lettura è meno adatta ai più impressionabili :)


La mia votazione: 

 Interessante!




Ecco la recensione! Probabilmente non riceverò commenti perchè non credo sia un libro che interessi a molti :( Anche ieri col post della premiere, avevo così tante speranze di ricevere bei commenti e invece ne ho ricevuto solamente uno, e ti ringrazio!. Se l'avete letto/lo conoscete fatemi sapere cosa ne pensate... magari vi ho fatto conoscere qualcosa di nuovo! :) Noi ci sentiamo domani! :D
Ika.

venerdì 10 ottobre 2014

Yep, I'm a Fangirl #2 Première di Posh in compagnia di Max Irons, Sam Claflin e Douglas Booth!

Buon pomeriggio a tutti Dreamers! Come state?
Io oggi penso che starò a casa a guardare un po' di telefilm e a pensare ad Halloween.. si adoro quella festa e anche se probabilmente non festeggerò in chissà quale modo, non vedo l'ora che arrivi, solo per l'atmosfera <3 Anche voi adorate questa festività come me? :) Oggi, non avendo nessuna rubrica prefissata, ho deciso di raccontarvi le mie avventure alla premiere di Posh, spero vi interessi, perchè ci ho messo molto a realizzare il post ^_^


Yep, I'm a Fangirl! è una rubrica saltuaria che verrà pubblicata a random. In questa rubrica si parlerà di qualsiasi cosa riguardi il fangirlare, ovvero première, oggetti vari, autografi, concerti, convention, incontri casuali (ù.ù). Ci saranno anche puntate dedicate ad attori/cantanti di cui sono fan... insomma, una rubrica in cui fangirleggiare un po' in compagnia :D






Ok, c'è un bel po' da raccontare, quindi è meglio cominciare! :D

Insomma, tutto ha inizio la mattina del 21 settembre ù.ù Io e mio  fratello (ci accompagniamo a vicenda durante le varie premiere) usciamo da casa verso le 9. L'evento si sarebbe tenuto il pomeriggio alle 16, ma sapevamo benissimo che ci sarebbero state tantissime persone. Ok, ma quale evento? Vi starete chiedendo.. bè, i tre protagonisti maschili del film Posh sarebbero approdati a Roma per un meet&greet con i fan! 

Una volta arrivate la fila era chilometrica! Ci saranno state almeno 800 persone prima di me ç__ç Avevano scritto già oltre 400 numeri sulle mani delle persone (per mantenere un minimo di ordine), quindi sarebbe stato difficilissimo entrare!
Durante l'attesa c'erano persone che dicevano che sarebbero rimasti per un paio d'ore, chi per un'oretta... insomma, non sapevo se li avrei visti o meno! 
Dopo un po' di tempo, la fila ha cominciato a muoversi, la sicurezza dava comunque i numeri a tutti per mantenere l'ordine, ma nessuno ci dava la certezza che li avremmo visti... dopo una fila interminabile, per le 12.30 finalmente ho ricevuto il mio numero! Un grandissimo G68 ç___ç le possibilità erano sempre più remote, contando che partivano dalla A! La sicurezza ci ha detto di tornare verso le 15 per vedere la situazione. Nel caso in cui non saremmo riusciti ad entrare, li avrebbero comunque fatti affacciare per darci un saluto. 
Così, un po' sconfortata, mi sono seduta con mio fratello a mangiare un panino per pranzo e mi sono resa conto che non mi sentivo affatto bene. Mi faceva tantissimo male la pancia e non riuscivo a camminare granchè (femmine alla lettura, avete capito il mio problema? Ebbene si, mi ha colpito all'improvviso quel brutto compagno di vita che ogni mese ci viene a bussare. Non lo sapete, ma in quel periodo io soffro parecchio, quindi per me era proprio una disgrazia!). 
Ho deciso di andare sotto l'hotel, perchè sapevo quale era, ed in effetti, c'era un bel gruppo di persone. Passata una mezz'oretta, non ce l'ho più fatta, e affranta, ho deciso di andare a casa perchè proprio non ce la facevo più. TUTTA QUELLA FILA E QUELLA FATICA PER NIENTE! :( 
Sono tornata a casa e per fortuna che la Roma era iniziata da poco, almeno un lato positivo c'era... quello di potermi vedere la partita (A.S. Roma mia, non ti tradirò mai più!) che mi ha premiato con una bella vittoria.

Insomma, per tutto il giorno mi sono maledetta.. perchè proprio quel giorno doveva "bussare"? Perchè dovevo stare così male? >.< Il giorno dopo li avrei comunque visti in sala dato che avevo vinto l'anteprima del film, ma non avrei avuto l'autografo, nè le foto, dato che di solito le entrate in sala avvengono prima dell'arrivo degli attori. E quindi tutta la mia serata è stata così...

Il giorno dopo mi sono alzata che ancora mi sentivo un po' giù a causa di "quello", però stavo già molto meglio fortunatamente.
Dopo pranzo, io e mio fratello (che doveva vedere il film con me) ci siamo avviati verso l'hotel dove soggiornavano gli attori, con la speranza di vederli. Una volta arrivati, però, le persone erano davvero tante tante T.T Quindi la speranza di vederli era poca, perchè con tutte quelle persone sarebbe stato davvero difficile vederli fermarsi!
Comunque passata un'ora o due, gli attori sono usciti, ma ero talmente sommersa da persone che sono riuscita a vedere pochissimo T.T Ho visto bene Douglas e un pezzo di Sam. Quello che volevo più vedere, ovvero Max, non sono riuscita proprio a scorgerlo ç_ç
(SE VEDETE NELLA FOTO C'E' UN PEZZO DI TESTA DI SAM)
Di nuovo presa dallo sconforto, ho lasciato perdere e sono andata direttamente al cinema. Ci avevano riferito che gli attori sarebbero tornati verso le 19.30 e a quell'ora io sarei dovuta andare via per entrare in sala. Ho sentito una mia amica, e mi ha detto che anche al cinema stavano dando i numeretti perchè all'interno avrebbero allestito un red carpet dove piano piano, tempo permettendo, sarebbero entrati tutti per avere la possibilità di fare foto e autografi.
Mentre aspettavo l'autobus per raggiungere il cinema, una coccinella si è posata su di me. L'ho implorata dicendo: perfavore fa che vada bene per una volta!


Ovviamente quando sono arrivata io era già tardi -.-' e il mio numero era davvero alto (come potete vedere).. le speranze per me erano davvero poche, perchè alle 20.30 avevo l'entrata!

Passato un po' di tempo, mangiato il panino, repressa un po' di rabbia, si è fatta l'ora di entrare. Mentre eravamo in fila, sono FINALMENTE ARRIVATI I TRE ATTORI!

Io ero fuori a fare la fila, quindi non sapevo se sarei potuta entrare... Mio fratello continuava a dirmi, entriamo, li vedrai benissimo almeno anche se non potrai fermarti a guardarli! E io ero dispiaciutissima, però meglio di niente... Così sono entrata e questa è stata la mia visuale :P
Si, si tratta di Max... si è lui *___*
Mi sono fatta coraggio e ho fatto una cosa che probabilmente non avrei mai fatto, mi sono infilata tra le ragazze che erano lì dalla mattina. Ok, sicuramente ho sbagliato, ma stare lì, aver fatto tutto ciò e non riuscire nemmeno a vederli davanti, ad avere solo un autografo... sinceramente non mi andava proprio! Quindi mi sono infilata e sono riuscita a vederli! 
Il primo che si è avvicinato è stato Max, proprio colui che volevo così tanto vedere *-* Non vedevo più mio fratello e avevo solo la macchinetta fotografica con me, così ho pensato di chiedergli una foto... Ora mi metterò in ridicolo :P Ma non sono capace a fare selfie, quindi ho deciso di fare un video e poi scattare la foto nel video xD Bene, ho il video per voi ahahah


Non fate caso alla mia faccia per favore, so benissimo quanto non sia il massimo della bellezza xD

Non so se è possibile vederlo poi, ma dopo la foto non ci capivo più nulla. Ero troppo troppo contenta e lui davvero un amore *-* Gentilissimo, disponibilissimo... davvero tenero!

E' stato poi il turno di Douglas Booth. E' davvero bello, ma forse quello che mi ha lasciato meno "contenta".. è sicuramente simpaticissimo, ma diverso dagli altri due, non so spiegarvi :) Comunque era ricercatissimo, e dato che, avevo avuto l'opportunità di vederlo l'anno scorso, ho lasciato perdere e non gli ho chiesto nulla, nè foto nè autografo :) 




E' arrivato Sam dove ero io, e sono riuscita a farmi fare l'autografo. E' un pazzo, è simpaticissimo, sempre pronto a fare boccacce nelle foto e a ridere e scherzare. Continuava a ripetere a tutti "Ti Amo!"
Io ho portato lo stesso foglio che avevo utilizzato per la premiere di Catching Fire dello scorso anno. Non avendo nessun appoggio, ha un po' "sbagliato" e infatti mi diceva "ops!" E io potevo forse arrabbiarmi con lui? Così ho due autografi sul mio foglio di HG :P

Si è avvicinato nuovamente Max, che era l'amore *-*. Avevo portato con me il poster di The Host, perchè è il film in cui l'ho preferito (oltre che in The White Queen). L'ha firmato e dopo mi ha guardata negli occhi (è raro che lo facciano gli attori, sapete? firmano e dicono you're welcome o altro, ma raramente ti guardano per ringraziarti e questo me l'ha fatto davvero apprezzare di più) e mi ha detto "Thank you Very Much!" facendomi l'occhiolino. Non potete capire, in quel momento mi sono proprio sciolta, ma penso che potete immaginare, no?
Altre volte si è avvicinato Max (perchè io mi sono infiltrata varie volte) e ho potuto vederlo benissimo, cosa di cui sono felicissima, perchè ero principalmente per lui *-*

L'ultimo che ho aspettato è stato Sam che era anche il più richiesto, obviously. Avevo anche una certa vergogna nel chiedergli la foto, però ecco, vi lascio il video xD Così potete vedere nuovamente la mia bellissima (certo -.-) faccia xD



Dopo aver raggiunto quindi i miei obiettivi (Fuck yeah, per una volta ù.ù) siamo andati in sala, e con un po' di attesa, sono arrivati anche loro... eccovi il video, se può interessarvi :D



Questo è il mio lunghissimo resoconto. Intanto vi ringrazio per esser arrivati fino a questo punto xD Ecco le foto che sono riuscita a fare con loro *___* La mia non è la migliore faccia del mondo, ma I don't care!



Spero che vi abbia fatto piacere leggere un po' le mie disavventure... non riesco ad essere breve, lo so e mi dispiace se siete arrivati fin qui >.<' Ok, ditemi se avete letto tutto, se vi siete fermati a metà (vi capisco, tranquilli) e cosa ne pensate... voi fareste tutti questi casini? xD Sicuramente farei anche di peggio :P Però ne è valsa davvero la pena, per quel che mi riguarda :D Ci sentiamo domani! :D
Ika.

giovedì 9 ottobre 2014

Wish Books #53

Buongiorno a tutti! Come state? Io ho appena pranzato, anche se la cosa non penso vi interessi xD Oggi pomeriggio devo andare dai miei cuginetti a dare una mano, quindi non penso riuscirò a fare altri post ecc :/ devo ancora scrivere la recensione di The Maze Runner :( Ma devo sbrigarmi! Insomma, sono già 3 giorni che l'ho visto >.< Voi l'avete visto o no?? :) Vi lascio, come ogni giovedì, alla mia WL :D



Wish books è una delle rubriche preferita dal blog. Viene pubblicata ogni giovedì e ha lo scopo di far conoscere la lista dei libri dei desideri. Ogni settimana vengono proposti tre titoli.








Titolo Sei bellissima stasera. Un amore a Dublin Street
Autore Young Samantha
Prezzo     € 14,90
Dati 2013, 321 p., brossura
Traduttore Garlaschelli F.
Editore Mondadori  (collana Omnibus)
Sono trascorsi quattro anni da quando Jocelyn Butler, giovane americana, si è lasciata alle spalle un tragico passato per cominciare una nuova vita a Edimburgo, seppellendo il suo dolore, ignorando i suoi demoni, cercando insomma di dimenticare la sua vita precedente e di guardare avanti senza lasciarsi coinvolgere da alcuna relazione sentimentale. La sua esistenza solitaria procede bene fino a quando trasloca in un nuovo appartamento in Dublin Street, dove incontra Braden Carmichael. Bello, brillante e molto ricco, Braden è un uomo abituato a ottenere tutto ciò che desidera e determinato a incrinare le difese solidissime di Jocelyn. Sapendo quanto lei sia restia a qualsiasi tipo di relazione, lui le propone un accordo che soddisferà la loro fortissima attrazione senza creare alcun legame tra loro. Jocelyn, intrigata, accetta, ma si rende subito conto che per Braden non è abbastanza e che lui la desidera veramente, fin nel profondo dell'anima. E lei è davvero sicura di non volere qualcosa di più? Sarà capace di chiudere la porta in faccia all'amore?



Titolo Incantesimo tra le righe
Autore Picoult Jodi; Van Leer Samantha
Prezzo     € 18,60
Dati 2013, 308 p., ill., rilegato
Traduttore Crosio O.
Editore Corbaccio  (collana Narratori Corbaccio)
Cosa succede se "...e vissero felici e contenti" non si rivela affatto essere tale? Delia è una ragazza piuttosto solitaria che preferisce passare i pomeriggi in biblioteca, persa nei libri. In uno in particolare: "Incantesimo fra le righe" che in teoria è un fantasy ma che sembra terribilmente reale, al punto che il principe Oliviero, oltre a essere coraggioso, avventuroso e focoso, parla a Delia. Cioè: le parla sul serio! E salta fuori che Oliviero ben più che un personaggio di carta: è un ragazzo che si sente intrappolato nella sua vita letteraria, sempre uguale a se stessa, e che non sopporta l'idea che il suo destino sia segnato. Oliviero è certo che il mondo là fuori possa offrirgli qualcosa di interessante e vede in Delia la sua chiave di accesso alla libertà. I due si buttano a capofitto nell'impresa di tirare fuori Oliviero dal libro, un compito difficile e che li spinge ad approfondire la loro percezione del destino, del mondo e del loro posto nel mondo. Contemporaneamente cresce l'attrazione reciproca, un sentimento forte e tutt'altro che letterario...



Titolo Scrivimi ancora
Autore Ahern Cecelia
Prezzo € 9,90
Dati 2006
Editore BUR Biblioteca Univ. Rizzoli  (collana Narrativa)
Rosie e Alex si conoscono sui banchi di una scuola di Dublino e iniziano a scriversi messaggi su biglietti di carta. A poco a poco diventano inseparabili fino a quando quelle lettere tradiscono un sentimento nuovo, che li confonde e li appassiona. Un amore impossibile da esprimere, con tutte le contraddizioni tipiche di quell’età. Ma quando i due prendono coscienza di ciò che li lega veramente, Alex deve abbandonare Rosie e trasferirsi con la sua famiglia negli Stati Uniti. Straordinario collage di lettere, e-mail, bigliettini, sms e cartoline, Scrivimi ancora è un romanzo delicato e indimenticabile che a ogni pagina commuove e fa sorridere al tempo stesso. Una storia sugli scherzi del destino e sulla forza del vero amore.



Queste sono le tre proposte della settimana! Non avevo idea che Scrivimi ancora fosse nella mia WL da così tanto tempo! Credevo di non conoscerlo nemmeno, ma si sa, la mia memoria è davvero corta -.-' mi ritrovo titoli doppi e tripli nell'agendina dove segno tutti i libri che vorrei leggere! Ne ho molti anche in Inglese, magari poi li aggiungerò... non so se possono interessarvi :) Fatemi sapere magari ^^ e fatemi sapere anche cosa pensate di questi libri, perchè mi interessano tutti e tre moltissimo! :D Noi ci sentiamo domani! :)
Ika.

mercoledì 8 ottobre 2014

Booktrack #7

Buona sera Dreamers! Eccomi tornata con un nuovo post... alla fine non vi ho più detto il programma del Festival del Film di Roma.. vi potrebbe interessare? Purtroppo gli attori ancora non si sanno, come avevo preannunciato, sono stati confermati Sam Claflin e Lily Collins :) Ditemi se può interessarvi come cosa :) Intanto io vi lascio alla rubrica con la carissima Babuska! :D



Booktrack è una rubrica a cadenza mensile, ideata dai blog Libri per vivere e Dreaming Wonderland. Un blog al mese sceglie una canzone che ama, illustrandone testo o traduzione (quando serve) ed entrambi devono identificare un libro con la determinata canzone spiegandone i motivi.




Questo mese la canzone è stata scelta da me. Spero vi piaccia come piace a me e si tratta di Demons degli Imagine Dragons.

Questa canzone a Babuska ricorda:
Appena ho letto il testo di questa canzone mi è subito balenata in testa un'idea, ma non riuscivo ad afferrarla, fortunatamente dopo ripetuti sforzi mi sono ricordata. Infatti nelle parole della canzone mi sembra di rivedere Oz, protagonista del manga Pandora Hearts di Jun Mochizuki.
Oz ha un passato oscuro, che non conosce nemmeno lui, sa solo che il suo peccato è la sua stessa esistenza, per questo viene gettato in Abyss, un mondo dal quale nessuno può tornare.  Lui però ci riesce e deve fare i conti con il suo passato. Si sente innocente, ma non lo è, ha una bestia dentro di sé,  e nel vero senso della parola, poiché ha stipulato un patto con un chain, un coniglio nero assassino che quando viene sprigionato è imbattibile. 
A volte non riesce a controllare il suo chain e allora possono guai per chi lo circonda. Chi è Oz? Nessuno lo sa, nemmeno lui, ma è alla ricerca di se stesso e scavando nel suo passato insieme ad Alice forse riuscirà a scoprirlo. Poiché di una cosa é certo: Alice ha qualche legame col suo passato. 


Questa canzone a Ika ricorda:
Beastly di Alex Flinn. A dire il vero ho pensato anche ad altri libri, ma alla fine ho optato per questo. Ho scelto il libro in questione perchè c'è un vero e proprio riferimento alle bestie, a qualcosa di oscuro, a qualcosa che può essere capito solamente attraverso gli occhi. E ciò mi ha fatto pensare subito al romanzo. Il protagonista, infatti è un ragazzo superficiale, che pensa solo all'apparenza, insensibile. Grazie, però, a questa trasformazione in "bestia", riesce a trovare il vero sè stesso; riesce finalmente ad uscire dalla sua scarsa profondità. Ma per far conoscere questa sua nuova personalità bisogna guardarlo negli occhi e superare l'aspetto, perchè l'apparenza non rispecchia ciò che c'è dentro.



Ed ecco il testo della canzone, con evidenziate le parti che più mi fanno pensare al libro :)

Quando i giorni sono freddi 
E le carte sono piegate 
E i santi che vediamo 
Sono tutti fatti d'oro 

Quando tutti i tuoi sogni falliscono 
e le persone che salutiamo 
sono le peggiori fra tutti 
e scorre vecchio sangue 

Voglio nascondere la verità 
Voglio proteggerti 
Ma con la bestia dentro me 
Non c'è posto per nascondersi 

Non importa quale sia la nostra razza 
Siamo ancora fatti d'invidia 
Questo è il mio regno che arriva 
Questo è il mio regno che arriva 

Quando senti il mio calore 
Guarda nei miei occhi 
È dove i miei demoni si nascondono 
È dove i miei demoni si nascondono 
Non avvicinarti troppo 
Dentro di me c'è il buio 
È dove i miei demoni si nascondono 
È dove i miei demoni si nascondono 

Quando il calo del sipario 
È l'ultima cosa 
Quando la luce si spegne 
Tutti i peccatori strisciano 

E così scavano la tua fossa 
E la tua finzione arriva chiamandoti 
per il casino che hai fatto 

Non voglio abbatterti 
Ma sono legato all'inferno 
Nonostante tutto questo sia per te 
Non voglio nasconderti la verità 

Non importa quale sia la nostra razza 
Siamo ancora fatti d'invidia 
Questo è il mio regno che arriva 
Questo è il mio regno che arriva 

Quando senti il mio calore 
Guarda nei miei occhi 
È dove i miei demoni si nascondono 
È dove i miei demoni si nascondono 
Non avvicinarti troppo 
Dentro di me c'è il buio 
È dove i miei demoni si nascondono 
È dove i miei demoni si nascondono 

Dicono sia ciò che fai 
Io dico che dipende dal destino 
È intrecciato con la mia anima 
Ho bisogno di lasciarti andare 

I tuoi occhi brillano così luminosi 
Voglio salvare la loro luce 
Non posso fuggire da tutto questo ora 
A meno che non mi mostri come fare 

Quando senti il mio calore 
Guarda nei miei occhi 
È dove i miei demoni si nascondono 
È dove i miei demoni si nascondono 
Non avvicinarti troppo 
Dentro di me c'è il buio 
È dove i miei demoni si nascondono 
È dove i miei demoni si nascondono 


QUI trovate il post di Babuska.
Fatemi sapere... voi a quale libro assocereste questa magnifica canzone?
Sono proprio curiosa, perchè qualsiasi libro sceglierete, andrò a cercare la trama se ha a che fare col testo di questa canzone <3 Quindi aspetto i vostri commenti con le varie opinioni che volete lasciarmi :) Noi ci sentiamo domani! :D
Ika.

Novità in libreria e non! #34

Buon pranzo a tutti Dreamers! :D Come state???
Spero vada tutto bene ^^ Oggi non ho letto granchè, ma va bene così.. sto già a buon punto per i miei standard di lettura :P A voi procedono bene le letture? :)
Oggi cercherò di mettermi un po' in paro con i post.. ah, quando vedrete The maze Runner? Mi raccomando andateci perchè merita *-* Comunque vi lascio alle nuove uscite! ^_^



Novità in libreria e non! è una rubrica a cadenza saltuaria (solitamente settimanale e postata il mercoledì). Ogni qualvolta che viene postata, verranno presentate nuove uscite, novità e concorsi libreschi, libri di scrittori emergenti, ecc.. tutto scelto secondo il mio gusto personale.






GIUNTI
Titolo Mare d'inverno
Autore Grazia Verasani
Prezzo  € 14,00  
Dati 8 ottobre 2014; 240 pp.;  brossura con bandelle
ISBN: 9788809791022
Mare d’inverno è un romanzo sull’amicizia tra donne, un Grande Freddo al femminile con un’ironia “alla Almodóvar”. La voce narrante è quella di Agnese, che fa l’insegnante, con un matrimonio arrugginito e una figlia diciottenne. Poi ci sono Vera, giornalista di successo, e Carmen, attrice prestata al doppiaggio. Sono vicine ai cinquanta e sono amiche dai tempi dell’università. Adesso si ritrovano a passare insieme, in una villetta della riviera romagnola, i giorni che precedono il Capodanno. La scusa è quella di consolare Carmen che si è rifugiata lì per riflettere sulla sua ennesima sconfitta sentimentale. In quel posto?semideserto, freddo, desolato, tra alberghi chiusi e il mare d’inverno della canzone di Ruggeri, le tre donne rinsaldano la loro amicizia, con liti passeggere, ricordi che affiorano, confidenze, rimpianti, amori che non si dimenticano. Ma soprattutto ridono, o imparano a farlo, in un’età in cui la giovinezza sembra già alle spalle. Vera, pur essendosi pienamente realizzata nel lavoro, non è felice, come non lo è Carmen, che ha sempre messo l’amore al primo posto, e Agnese dovrà decidere cosa fare del proprio matrimonio. Una breve vacanza in cui conosceranno qualcosa in più di loro stesse, e avranno anche l’occasione di incontrare uomini che scontano lo stesso malinconico “fuori stagione”. E insieme, forse, troveranno la forza di andare avanti più consapevolmente, senza paura della solitudine.



FABBRI

Titolo Leo, Dino e Dreamy. Alla ricerca della medusa eterna
Autore Alessandro Carta, Licia Colò
Prezzo   13.50 €
Dati ottobre 2014; 168 pp.
Leo e Dino hanno dieci anni, sono gemelli e migliori amici e condividono tutto, persino i sogni. Una notte Dreamy, uno strano essere cicciottello ma con le idee molto chiare, compare loro in sogno e li invita a seguirlo in fondo al mare, alla ricerca della Turritopsis Nutricula, una medusa che non muore mai perché è in grado di tornare sempre giovane. Leo e Dino non se lo fanno ripetere due volte: scoprire il segreto della medusa eterna potrebbe aiutarli a guarire Leo dalla malattia che gli impedisce di essere un bambino come tutti gli altri. Così, armati di un indispensabile sacchetto del tempo che li aiuterà a resistere a lungo sott’acqua e accompagnati dal saggio Dreamy, i due gemelli partono per un viaggio che non dimenticheranno mai. Una fiaba popolata di simpatici personaggi, dal polpo giocherellone allo storione commerciante al severo pesce pietra; un viaggio sott’acqua, alla scoperta del mare e delle sue curiosità accompagnati da una guida d’eccezione; una storia magica e commovente sul valore del tempo e la necessità dei sogni.


Titolo Le cose che ti ho nascosto
Autore Nancy Richler
Prezzo   Cartonato con sovraccoperta €17,50
              Ebook € 9,99
Dati ottobre 2014; 350 pp.
ISBN 978-88-566-2505-9
È il 1953 quando la piccola Ruth, sei anni, spia eccitata l’arrivo del postino: ha qualcosa per lei. Lei che non ha mai ricevuto neanche una lettera, e che ha appena imparato a leggere il suo nome. R-U-T-H K-R-A-M-E-R, sillaba. Il pacco è proprio per lei. Quello che Ruth non sa è che l’oggetto contenuto in quel pacco sarà l’inizio di un lungo viaggio. Un viaggio a ritroso nel tempo fino a un giorno lontano, molto prima che lei nascesse. Canada, 1946. Lily Azerov Kramer non è quella che ha raccontato di essere. Non lo è quando, con il cuore svuotato di sogni e una ferita che nessuno sospetta, arriva a Montréal per sposare un uomo che crede di conoscerla. Anche lui, come tutti gli altri, si sbaglia. Qualche tempo dopo, sposata e con una bambina appena nata, Lily sparisce. Senza una parola, senza una traccia. Senza che nessuno abbia potuto scoprire, o indovinare, il suo segreto. Sarà Ruth, sua figlia, molti anni dopo, a tornare indietro sui passi di quella madre perduta e misteriosa. A seguire le sue tracce, alla ricerca di un passato che comincia con un nome rubato, negli anni più bui della storia recente. Una Storia che non ha dato tregua a sua madre Lily. Che le ha impedito di vivere i suoi amori, che l’ha costretta a rubare la vita di un’altra. Finché il peso di quel segreto non è diventato insopportabile. Un grande romanzo che intreccia storia, dramma, passione, che racconta di identità rubate e di quelle bugie che a volte, nelle condizioni più estreme e disperate, sono un’illusione a cui aggrapparsi, e aiutano a sopravvivere. Ma a quale prezzo?




RIZZOLI


Titolo Non sei sbagliato: Sei come sei

Autore James Lecesne
Prezzo   11.00 €
Dati ottobre 2014; 108 pp.
Trevor, tredici anni, è un inguaribile ottimista, uno spirito effervescente ed entusiasta, un artista in erba che con la sua vita sogna di cambiare il mondo, proprio come Lady Gaga. A scuola, però, le sue passioni iniziano ad attirargli battutine e insulti, che nella sua limpida ingenuità Trevor non capisce, e così facendo contribuisce a rinfocolare. Abbandonato dagli amici, frainteso dal mondo degli adulti, genitori compresi, Trevor si ritrova presto affibbiata l’etichetta di gay. Una storia che si ripete spesso in molte scuole del nostro Paese. Per fortuna, però, nel caso di Trevor questo è solo l’inizio.


NEWTON & COMPTON

Titolo Incoffessabili segreti
Autore Amanda Jennings
Prezzo   Euro 9,90 (ebook Euro 4,99)
Dati ottobre 2014; 416 pp.
ISBN 978-88-541-7135-0
Quando Anna Thorne, la ragazza più popolare e amata della scuola, ha perso la vita, precipitando tragicamente dal tetto dell’edificio, chiunque la conoscesse è piombato nel dolore più cupo. È trascorso un anno da allora, ma per la famiglia Thorne è impossibile superare la perdita. Il matrimonio dei genitori, Jon e Kate, è ancora in crisi dopo la più dura delle prove. La giovane Lizzie, poi, sta cercando di trovare la propria identità, stanca di essere sempre additata come la sorellina della povera ragazza morta. E nella ricerca della felicità si lascia travolgere da una storia d’amore intensa e proibita… Ma un giorno, all’improvviso, tutto cambia: un inconfessabile segreto viene alla luce, rivelando dettagli che nessuno avrebbe mai immaginato sulla tragica ultima notte di Anna. Che cosa è realmente accaduto? Una verità devastante, a volte, può essere il più efficace dei rimedi… 



Titolo Un favoloso appartamento a Parigi
Autore Michelle Gable
Prezzo   Euro 9,90 (ebook Euro 4,99)
Dati ottobre 2014; 448 pp.
ISBN 978-88-541-7096-4 
Alla timida e romantica April, antiquaria e critico d’arte, viene proposto di andare a Parigi, dove pare ci sia un appartamento abbandonato da oltre settant’anni, pieno di mobili provenienti da tutto il mondo, gioielli preziosi e quadri di inestimabile valore. Su tutti spicca un dipinto, firmato dal pittore italiano Giovanni Boldini: chi è quella donna bellissima avvolta in un sontuoso abito rosa? È Marthe de Florian, la proprietaria dell’appartamento ai tempi della Belle Époque. Incuriosita, April comincia a studiare le carte, i diari e le lettere di Marthe, con l’aiuto del collega francese Luc Thebault. Scoprirà gli amori di una donna determinata a raggiungere il successo, e la sua ambigua carriera dal Le Folies Bergère ai lussi dell’appartamento nel cuore di Parigi, quando riuscì a diventare una delle donne più corteggiate della città, amata e servita dai suoi ricchi spasimanti. E scavando nella storia di Marthe, April troverà l’ispirazione…




Ecco le uscite più belle dell'ultima settimana! Finalmente sono riuscita a mettermi in paro con le uscite, quindi la mia WL è aggiornatissima, quindi devo solo vedere queste ultime trame per vedere se qualcuno ha il diritto di entrarci ù.ù Voi quali libri volete leggere? Quali invece pensate che non facciano proprio per voi? Fatemi sapere, sono apertissima ad ogni commento :D Ci vediamo più tardi con la collaborazione mensile con Babuska! :D
Ika.

martedì 7 ottobre 2014

Top Ten Tuesday #35

Buon pomeriggio a tutti Dreamers! Come state?
Ieri ho finalmente visto Il labirinto e mi è piaciuto tantissimo *___* Spero di potervene parlare prestissimo, anche se non so bene se fare la recensione del film, o di farvi un From Book to Movies o entrambi xD Vedremo un po' cosa riesco a fare :) Le differenze ci sono, ma merita assolutamente! :D E' piaciuto tantissimo anche alle persone che mi hanno accompagnata :3 Voi quando lo vedrete? Oggi è martedì e vi lascio alla rubrica, quindi :D

Top ten Tuesday è una rubrica a cadenza settimanale, ovviamente pubblicata il martedì, ideata dal blog The Broke and the Bookish, che implica il pubblicare una lista di 10 elementi in base alla richiesta.

Questa settimana: Ten Books For Readers Who Like Character Driven Novels (Dieci libri per lettori a cui piacciono i personaggi che vogliono comandare)


Questa settimana mi dovete scusare, non ho il tempo nè la possibilità di potervi spiegare tutti i libri per bene ç_ç Sono sostenitrice dell'idea "una cosa falla bene o non farla per niente", ma mi dispiace lasciare il blog vuoto oggi, quindi ho deciso comunque di mostrarvi i libri che hanno personaggi che vogliono assolutamente comandare su tutto, senza però spiegarvi nello specifico :( Scusatemi ma sono indietrissimo con i post :(











Questi sono i libri che ho scelto per questa categoria :) Mi spiace ancora per la superficialità con cui ho fatto questo post ç___ç Anyway verrò a sbirciare le vostre liste, che sicuramente saranno dettagliate più delle mie :D E niente, fatemi sapere, per chi non ha questa rubrica o per chi vuole scriverlo, se qualche libro che ho inserito io è anche nella vostra lista! :D
Io sono già con la testa verso Halloween e quindi sto pensando a grafiche che ovviamente non sono in grado di fare, e post che vorrei fare.. ma vedremo un po' se riuscirò :/ Noi ci sentiamo domani! :D
Ika.

lunedì 6 ottobre 2014

Cover Love #51

Buongiorno a tutti! Come state Dreamers? :D
Stasera vedrò Il labirinto!! :D Non vedo l'oraaaaaa <3 Ho vinto l'anteprima, almeno posso vederlo prima e gratis e davvero sono felicissima *-*
Scusate la mia ignoranza.. domani c'è la puntata della Top Ten Tuesday e la richiesta è: Ten Books For Readers Who Like Character Driven Novels ... che cosa significa? Qualcuno mi può aiutare? >.< 
Come ogni lunedì, eccovi le cover :D


Cover Love è una rubrica settimanale, postata il lunedì nella quale mostro le cover in giro per il mondo di un determinato libro e decreto la migliore e la peggiore, secondo il mio personale punto di vista.

Questa settimana: Hourglass di Claudia Gray




Cover Originale

Cover Inglese

Cover Francese

Cover Polacca

Cover Spagnola

Cover Catalana

Cover Ungherese

Cover Italiana



Queste cover mi piacciono :D Ormai sapete lo stile di cover che mi fanno impazzire.. e queste le trovo davvero carine ^^ e stavolta sono indecisissima :( Mi piace tanto la cover Italiana, anche se forse col libro c'entra poco, ma mi piace tanto anche quella spagnola! Se proprio devo scegliere.... si, dai.. la cover spagnola è la mia preferita! :D E' semplicissima, ma mi piace proprio tanto! :D
La cover che meno mi convince è quella ungherese. Non mi convincono i colori...il volto.. tutto l'insieme non mi piace, insomma!
Voi invece cosa mi dite? La pensate come me o al mio opposto? Fatemi sapere... voglio vedere chi ha i gusti simili ai miei xD Noi ci sentiamo domani! :D
Ika.